EuroZoid
Discover The Most Popular Places In Europe

Museo del Novecento, Milan | Tourist Information


Piazza del Duomo 14
Milan, Italy 20122

+39.0288444061

Art Gallery Near Museo del Novecento

Palazzo Reale
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Piazza del Duomo, 12
Milan, Italy 20122

+39 02 884 65230

Pinacoteca di Brera
Distance: 0.6 mi Tourist Information
Via Brera, 28 - 20121 Milano, Italia
Milan, Italy 20100

02 722631

La Pinacoteca di Brera è una galleria nazionale d'arte antica e moderna, collocata nell'omonimo palazzo di Milano.Il museo espone una delle più celebri raccolte in Italia di pittura, specializzata in pittura veneta e lombarda, con importanti pezzi di altre scuole. Inoltre, grazie a donazioni, propone un percorso espositivo che spazia dalla preistoria all'arte contemporanea, con capolavori di artisti del XX secolo.Nel 2014 è stato il ventunesimo sito statale italiano più visitato, con 269.805 visitatori e un introito lordo totale di 882.866,20 Euro. Nel 2015 ha aumentato il numero di visitatori a 285.327.La sedeLa Pinacoteca ha sede nel grande palazzo di Brera, che ospita anche altre istituzioni: la Biblioteca Nazionale Braidense, l'osservatorio di Brera, l'Orto Botanico, l'Istituto Lombardo di Scienze e Lettere e l'Accademia di Belle Arti. L'edificio era stato costruito nell'antica, incolta terra "braida" (o "breda", parola che nella bassa latinità aveva il significato di campo suburbano), da cui presero il nome Brera tanto il palazzo quanto il quartiere. Il palazzo si apre su un cortile circondato da un elegante porticato su due piani, al cui centro è situato il Monumento a Napoleone I ideato da Antonio Canova.

Museo del Novecento
Distance: 0.1 mi Tourist Information
Piazza del Duomo 14
Milan, Italy 20122

+390288444061

Il Museo del Novecento a Palazzo dell'Arengario affacciato su Piazza Duomo a Milano, presenta al pubblico circa quattrocento opere selezionate tra le quasi quattromila dedicate all'arte del XX secolo provenienti dalle Civiche Raccolte d'Arte milanesi, in un percorso permanente che attraversa i diversi periodi artistici. Dal Futurismo alla Metafisica, dal Gruppo Forma 1 alla Transavanguardia, dall'Arte Povera alle più recenti ricerche di arte contemporanea, si i possono ammirare i capolavori di Pellizza da Volpedo (Il Quarto Stato), Boccioni, Modigliani, De Chirico, Sironi, Fontana e molti altri.

Gallerie d'Italia
Distance: 0.3 mi Tourist Information
Piazza della Scala 6
Milan, Italy 20121

800167619

Dopo Vicenza, con le Gallerie di Palazzo Leoni Montanari, e dopo Napoli, con le Gallerie di Palazzo Zevallos Stigliano, una nuova Gallerie d’Italia apre a Milano, in Piazza Scala. Le Gallerie d’Italia - Piazza Scala si trovano nel cuore della città, all'interno delle sale del settecentesco Palazzo Anguissola, uno degli spazi più belli della Milano neoclassica rimasto intatto nel suo impianto decorativo originale, e negli ambienti dell’ottocentesco Palazzo Brentani, ripensati dall'architetto Michele De Lucchi secondo i più aggiornati criteri museali. La collezione propone un viaggio attraverso i capolavori dell'Ottocento italiano, in particolare lombardo, appartenenti alla Fondazione Cariplo - partner del progetto - e a Intesa Sanpaolo. L’ingresso alle Gallerie d’Italia - Piazza Scala è completamente libero. La biglietteria rimane aperta fino a un'ora prima dell'orario di chiusura delle Gallerie. Sono disponibili visite guidate su prenotazione e audioguide. È consigliabile la prenotazione per gruppi e scolaresche.

Leica Galerie & Store Milano
Distance: 0.2 mi Tourist Information
Via Mengoni 4
Milan, Italy 20121

02 89095156

Sebastião Salgado "genesi" Palazzo Della Ragione
Distance: 0.2 mi Tourist Information
Piazza Mercanti
Milan, Italy 20123

0243353535

Deodato Arte Milan
Distance: 0.4 mi Tourist Information
Via Santa Marta 6
Milan, Italy 20121

+39 0280886294

In galleria trovate sempre opere per voi o per fare un regalo, anche a partire da budget bassi, con meno di 100 euro si può entrare nel mondo dell'arte contemporanea. Nelle due sedi di Via Santa Marta 6 e di Via Carlo Pisacane 36 sono anche presenti mostre di artisti nazionali ed internazionali. Per la sede di Via Pisacane consigliamo di annunciarsi chiamando il numero 0280886294. Il lunedì e domenica è possibile la visita ma previo appuntamento in quanto le gallerie potrebbero risultare non presidiate.

Milan Art & Events Center
Distance: 0.3 mi Tourist Information
Via Lupetta, 3
Milan, Italy 20123

+39 02 39831335

Milan is the most international city of Italy. Because of its cultural liveliness, in constant renewal, it can be defined as the capital city of Italian creativity, art, fashion and design. Trends begin in Milan and that’s where both emerging and already famed creatives gather from all over the world, ready to give life to their ideas and to groundbreaking projects. Just a few minutes away from Piazza del Duomo you can find the 'Present Art Space – Milan Art & Events', created by Italian-Chinese association Present Contemporary Art. MAEC is a multidisciplinary space that aims to be a point of reference and echo for contemporary art and culture, a place dedicated to the most innovative trends of Art, which serves as a link between the East and the West. The Present Art Space – Milan Art & Events, in Via Lupetta 3, Milan with its 300m2 of exhibition space is a location that combines visual arts, design and art trends. It's a laboratory in which you can compare your experiences, make the most of your creativity, plan art projects, organize and hold events, encourage new synergies and collaborations. MAEC is a place open to the contemporary age, which can offer opportunities to young talents, a space of communication and promotion, but also a point of reference for the attentive public to get updates on current events and the trends of our age.

Twenty14 contemporary
Distance: 0.5 mi Tourist Information
piazza Mentana, 7
Milan, Italy

02-49752406

Twenty14 è uno spazio dedicato alle arti visive. È un laboratorio di ricerca e sperimentazione. Concepita dai due giovani galleristi Matilde Scaramellini e Giangiacomo Cirla, con l'intento di convergervi quei talenti accomunati dall’utilizzo di nuove o differenti tecniche artistiche, è anche luogo di scambio ed interazione. Twenty14 ha infatti come scopo primario quello di promuovere e valorizzare la cultura e l'arte in tutte le sue forme con particolare riferimento alla divulgazione dell'arte contemporanea e dei giovani artisti emergenti.

Palazzo Reale- Mostra Piero Manzoni
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Piazza Duomo, 12 - 20121 Milano
Milan, Italy 20122

0292800375

Art in the City Milano
Distance: 0.5 mi Tourist Information
Via Circo, 1
Milan, Italy 20123

Galleria D Italia A Milano
Distance: 0.3 mi Tourist Information
Piazza de la scala
Bregnano, Italy

Duomo Di Milano- Teatro alla Scala- Galleria Vittorio Emanuele II
Distance: 0.3 mi Tourist Information
Via Filodrammatici, 2
Milan, Italy 20121

San Fedele Arte
Distance: 0.2 mi Tourist Information
Via U. Hoepli 3A
Milan, Italy 20121

+39 02 86352233

Plaumann Art Gallery
Distance: 0.4 mi Tourist Information
Via Santa Marta 8
Milan, Italy 20123

340/2892981

Nuova Galleria Morone
Distance: 0.4 mi Tourist Information
via Nerino n°3
Milan, Italy 20123

+39 02 72001994

Galleria d'arte contemporanea orari: dal martedì al sabato ore 11 - 19

Studio d'arte Cannaviello
Distance: 0.4 mi Tourist Information
Piazzetta Bossi 4
Milan, Italy 20121

0284148818

Maggiolini al Fuorisalone 2015 - #designer200yearsago
Distance: 0.2 mi Tourist Information
GALLERIA SAN FEDELE, via Ulrico Hoepli 3a-b
Milan, Italy 20121

+393398064267

IL CELEBRE LABORATORIO DI GIUSEPPE MAGGIOLINI: PRIMO BRAND DI DESIGN A MILANO A FINE SETTECENTO Lo storico ebanista lombardo Giuseppe Maggiolini, primo designer ante litteram, protagonista di una mostra al Fuorisalone. Venti opere selezionate più un corpus di progetti e disegni che rappresentano al meglio le sue produzioni tra metà Settecento e gli inizi dell’Ottocento, primo esempio di design e di organizzazione moderna. Il Fuorisalone 2015 si arricchisce di un evento unico nel suo genere: l’esposizione del primo designer ante litteram della storia del mobile, l’ebanista lombardo Giuseppe Maggiolini (Parabiago 1738-1814), del suo celebre laboratorio e delle sue opere più preziose, molte delle quali esposte al pubblico per la prima volta. La mostra si terrà dal 14 al 19 aprile presso la Galleria San Fedele a Milano in via Ulrico Hoepli, 3a-b, dalle 10:00 alle 19:00 con orario continuato. Lunedì 13 aprile alle ore 16:00 si terrà la presentazione dell’evento aperta alla stampa, con il curatore Giuseppe Beretti. Ebanista e intarsiatore d’eccezione, in oltre cinquant’anni di attività Maggiolini progettò e realizzò mobili - ricercatissimi fin da allora - che furono appannaggio della corte asburgica alla fine del Settecento, di quella napoleonica all’inizio dell’Ottocento, nonché della più colta e ambiziosa società milanese dell’età dei Lumi. La novità e la genialità di Maggiolini consistono nell’essere riuscito a coniugare un mestiere antichissimo come l’intarsio ligneo - di cui fu un autentico virtuoso - con criteri e schemi produttivi straordinariamente innovativi e ancora oggi attuali. Di fatto fu un precursore del moderno design industriale, perché con estrema lucidità intuì che la sua abilità artigianale aveva bisogno di invenzioni formali, di progetti, e che doveva ottenerli dai migliori artisti del suo tempo, che a loro volta fecero a gara per fornirglieli. Nacque così il “Mobile Maggiolini”, primo brand di design a Milano, più di 200 anni fa. Ancora oggi si conservano opere straordinarie e uno sterminato Fondo di disegni di bottega. Un unicum in tutta la storia del mobile europeo, con oltre duemila disegni in cui spiccano fogli di artisti del calibro di Andrea Appiani, Giocondo Albertolli, Agostino Gerli, Giuseppe Levati, Agostino Comerio. La ricchezza delle opere di Maggiolini, troppo spesso relegata nella categoria del “mobile antico”, è ancora attualissima. Non a caso in asta alcuni dei suoi capolavori hanno ampiamente superato come valore il milione di euro. La presenza al Fuorisalone 2015, attraverso la selezione di venti delle sue opere più significative che coprono tutto l’arco cronologico della sua produzione dagli esordi rococò sino alle opere di epoca napoleonica, ricostruisce questo percorso ancora poco noto ai non addetti ai lavori. Ad arricchire l’esposizione interviene lo straordinario materiale grafico del Fondo, che accompagna le opere, grazie a un allestimento fotografico attentamente studiato, in un serrato dialogo tra progetto e mobile. Le opere scelte dal curatore sono di assoluta rilevanza. Comprendono rari capolavori per lo più inediti: una commode rococò che Maggiolini eseguì a vent’anni, le due commodes per il banchiere Antonio Greppi, del 1777 su cartoni di Andrea Appiani - per la prima volta riunite in una esposizione -, le grandi commodes Sola-Busca, del 1789 - probabilmente il capolavoro di tutta la sua carriera -, due commodes del 1804 che coniugano il “mobile Maggiolini” col gusto impero della corte di Napoleone. Collocata all’interno delle manifestazioni ufficiali del Fuorisalone, la mostra sarà anche un’opportunità conoscitiva eccezionale per le nuove generazioni di designer che da tutto il mondo si ritrovano per quest’occasione a Milano e che cominciano a riscoprire gli antichi mestieri dell’artigianato d’arte italiano e la loro storia come un inestimabile valore aggiunto per il futuro del mobile. Curata da Giuseppe Beretti, “Maggiolini al Fuorisalone” nasce dall’incontro fra diverse realtà di spicco del panorama milanese, tutte coinvolte nell’organizzazione dell’evento: Fondazione Cologni dei Maestri d’Arte, CorsiArte, LaboratorioBeretti e due esemplari realtà del privato sociale come la cooperativa Di Mano in Mano e la Fondazione I Care ancora Onlus. L’evento è inoltre organizzato in collaborazione con le Raccolte d’arte applicata del Comune di Milano, che partecipa anche prestando alcuni importanti mobili mai esposti prima. Per tutta la durata della manifestazione saranno organizzate visite guidate a cura di CorsiArte, con partenza ogni ora. Il materiale esplicativo è in doppia lingua, italiana e inglese, e un supporto video sarà disponibile in continuo in una delle sale dedicate. Sabato 18 aprile presso l’auditorium della galleria si terrà un incontro di approfondimento sulla figura e l’arte di Giuseppe Maggiolini nel contesto della storia delle arti decorative italiane. Il catalogo, con testi di Sandrina Bandera, Francesca Tasso, Giuseppe Beretti e corredato da schede ragionate delle opere presenti in mostra, sarà edito da Inlimine edizioni.

Galleria Tega
Distance: 0.6 mi Tourist Information
Via Senato, 20
Milan, Italy 20121

02/76006473

Nilufar Gallery
Distance: 0.5 mi Tourist Information
via della spiga 32
Milan, Italy 20121

02.780193

Starting from the end of the Nineties, the Gallery knew how to cut out its own space and become the reference point to lovers of historical design as well as to people following the evolution of contemporary design, above all within that more learned, poetic and visionary area shifting between production and contemporary art. Nina Yashar, the gallery founder, works with her sister Nilu and a team of five people. Nilufar took part in several editions of Pavillon des Arts et du Design in Paris and is always present at Design Miami/Basel. Nilufar has its own small manifesto, composed of three words: Discovering, Crossing, Creating. Discovering Novecento is the century of design, a source of extraordinary stories and objects which will be dealt with again for a long time, waiting just for the right time to come out of the oblivion. According to Nilufar's vision, modern antique dealing is an old definition. It is necessary to shift towards a less vague word, searching for names, projects, schools, manufactures, countries making history and deserving to be proposed again. Crossing The history of taste is a never-ending exercise of decomposition and re-composition, just like a kaleidoscope... This continuous joining together of pieces and traditions houses an open eye, heedless of labels, able to cross fences created by time, geography and cultural matrixes, aware that assonances and contrasts can be two sides of the same coin. This is the idea of Crossings, the name of two successful exhibitions Nilufar held in 1999 and 2000, a true invitation to build new visions of the world, being far more personal and freer. Creating Milan is an interesting lab and a privileged point to observe the euphoric and restless scene of design. Nilufar gives life to projects, editions, site-specific shows and publications, working both with great masters and emerging authors. Nilufar is operating in the scouting of new talents. Creating means bringing about occasions, sparkles. It means also obtaining new spaces and filling them with value for the future. Here in Italy we know how to do it: Renaissance was born here!

Art Museum Near Museo del Novecento

La Triennale di Milano
Distance: 1.0 mi Tourist Information
viale Alemagna 6
Milan, Italy 20121

+3902724341

Royal Palace of Milan
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Piazza del Duomo, 12
Milan, Italy 20122

Il Palazzo Reale di Milano è stato per molti secoli sede del governo della città di Milano prima, del Regno del Lombardo-Veneto poi e residenza reale fino al 1919, quando viene acquisito al demanio diventando sede di mostre ed esposizioni.Originariamente progettato con un sistema di due cortili, poi parzialmente demoliti per lasciare spazio al Duomo, il palazzo è situato alla destra della facciata del duomo in posizione opposta rispetto alla Galleria Vittorio Emanuele II. La facciata del palazzo, seguendo la linea dell'antico cortile, forma una rientranza rispetto a piazza del Duomo, chiamata piazzetta reale.Di particolare importanza è la Sala delle Cariatidi al piano nobile del palazzo, che occupa il luogo dell'antico teatro bruciato nel 1776 ed è l'ambiente più significativo sopravvissuto, anche se gravemente danneggiato, al pesante bombardamento anglo-americano del 1943; ai danni causati dagli spezzoni incendiari e dai violenti spostamenti d'aria fece seguito uno stato di abbandono durato per più di due anni, fatto questo che causò al palazzo danni ben più gravi, con la perdita di buona parte degli interni neoclassici.Novecento anni di storiaDalle origini al CinquecentoLegato a filo doppio con la storia della città, il palazzo reale ha origini antiche. Nasce con il nome di Palazzo del Broletto Vecchio ed è sede del governo della città durante il periodo dei comuni nel basso medioevo.

Pinacoteca di Brera
Distance: 0.6 mi Tourist Information
Via Brera, 28 - 20121 Milano, Italia
Milan, Italy 20100

02 722631

La Pinacoteca di Brera è una galleria nazionale d'arte antica e moderna, collocata nell'omonimo palazzo di Milano.Il museo espone una delle più celebri raccolte in Italia di pittura, specializzata in pittura veneta e lombarda, con importanti pezzi di altre scuole. Inoltre, grazie a donazioni, propone un percorso espositivo che spazia dalla preistoria all'arte contemporanea, con capolavori di artisti del XX secolo.Nel 2014 è stato il ventunesimo sito statale italiano più visitato, con 269.805 visitatori e un introito lordo totale di 882.866,20 Euro. Nel 2015 ha aumentato il numero di visitatori a 285.327.La sedeLa Pinacoteca ha sede nel grande palazzo di Brera, che ospita anche altre istituzioni: la Biblioteca Nazionale Braidense, l'osservatorio di Brera, l'Orto Botanico, l'Istituto Lombardo di Scienze e Lettere e l'Accademia di Belle Arti. L'edificio era stato costruito nell'antica, incolta terra "braida" (o "breda", parola che nella bassa latinità aveva il significato di campo suburbano), da cui presero il nome Brera tanto il palazzo quanto il quartiere. Il palazzo si apre su un cortile circondato da un elegante porticato su due piani, al cui centro è situato il Monumento a Napoleone I ideato da Antonio Canova.

Museo del Novecento
Distance: 0.1 mi Tourist Information
Piazza del Duomo 14
Milan, Italy 20122

+390288444061

Il Museo del Novecento a Palazzo dell'Arengario affacciato su Piazza Duomo a Milano, presenta al pubblico circa quattrocento opere selezionate tra le quasi quattromila dedicate all'arte del XX secolo provenienti dalle Civiche Raccolte d'Arte milanesi, in un percorso permanente che attraversa i diversi periodi artistici. Dal Futurismo alla Metafisica, dal Gruppo Forma 1 alla Transavanguardia, dall'Arte Povera alle più recenti ricerche di arte contemporanea, si i possono ammirare i capolavori di Pellizza da Volpedo (Il Quarto Stato), Boccioni, Modigliani, De Chirico, Sironi, Fontana e molti altri.

Pinacoteca di Brera
Distance: 0.6 mi Tourist Information
Via Brera, 28
Milan, Italy 20121

+39 0272263264

Il museo nasce nel 1776 come collezione di opere esemplari destinate alla formazione degli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Brera. Per volontà di Napoleone nel 1809 si trasformò in raccolta dei dipinti più significativi provenienti dai territori conquistati.

Cenacolo Vinciano
Distance: 1.0 mi Tourist Information
Piazza Santa Maria delle Grazie 2
Milan, Italy 20123

0292800360

Castello Sforzesco Di Milano
Distance: 0.6 mi Tourist Information
Piazza Castello, 3,
Milan, Italy 20100

+39-02-884-63700

PAC Padiglione d'Arte Contemporanea
Distance: 0.8 mi Tourist Information
Via Palestro 14
Milan, Italy 20121

+390288446359

Storica sede espositiva per l’arte contemporanea a Milano, una kunstalle europea nel cuore della città a due passi dal parco di Porta Venezia. Dal 1979 il PAC realizza mostre di artisti internazionali come Kounellis, Laurie Anderson, Duane Hanson, Andres Serrano, Richard Long, Zhang Huan, Vanessa Beecroft, Yayoi Kusama e molti altri senza smettere di dialogare con artisti italiani affermati, indagare nuove tendenze e relazionarsi con gli eventi d’arte contemporanea più importanti in città, da MiArt alla Giornata del Contemporaneo. Con i suoi laboratori per bambini e le viste guidate per adulti ha fatto incontrare generazioni diverse con le opere e i protagonisti dell’arte contemporanea in uno spazio espositivo senza eguali, che si affaccia attraverso una grande e luminosa vetrata sullo splendido giardino inglese di via Palestro.

Palazzo Reale Milano
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Piazza Duomo 12
Milan, Italy 20121

0288465230

Cuore storico della città e centro espositivo per le grandi mostre a Milano, con i suoi 7000 metri quadri e oltre 1.000.000 di visitatori l'anno Palazzo Reale ospita i grandi nomi dell'arte moderna e contemporanea con opere di straordinario valore e in collaborazione con i più importanti musei ed istituzioni culturali nazionali e internazionali. La sua storia è strettamente legata a quella della città: sede di governo nel Medioevo e centro politico per le potenti signorie divenne residenza dei regnanti nel Settecento dopo la grande trasformazione Neoclassica del Piermarini, finchè all'inizio del Novecento fu ceduto allo stato e aperto alle visite dei cittadini. Un luogo accessibile a tutti, dove da anni l'arte e l'editoria specializzata incontrano il grande pubblico.

Mostra Escher, Palazzo Reale, Milano
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Pizza del duomo
Milan, Italy

02 8846 5230

Museo Poldi Pezzoli
Distance: 0.4 mi Tourist Information
Via Manzoni, 12
Milan, Italy 20121

02796334 - 02794889

La Permanente
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Via Filippo Turati, 34
Milan, Italy 20121

Tel. +39 026551445

La Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente è un Ente Morale senza scopo di lucro, come sancito dal Regio Decreto n. 1447 del 22 settembre 1884. Storica istituzione nel panorama artistico milanese e italiano, l’Ente ha tuttora sede nel Palazzo progettato in stile neoclassico dall’architetto Luca Beltrami con l’intento specifico di ospitare esposizioni d’arte. Da oltre un secolo la Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente svolge, infatti, attività di promozione e diffusione culturale, organizzando e realizzando mostre monografiche e tematiche e rassegne storiche, anche in collaborazione con Musei, Enti ed Istituzioni nazionali ed esteri. Uno straordinario patrimonio artistico e archivistico, costituito da un’ampia raccolta di opere dell’ultimo Ottocento e del Novecento e da una vasta biblioteca specializzata, documenta la storia dell’Ente dalla sua fondazione fino ai giorni nostri.

Fondazione Forma per la Fotografia
Distance: 0.4 mi Tourist Information
Via Meravigli 5
Milan, Italy 20123

02 58118067

Ad aprile del 2015 apre cuore di Milano, FORMA MERAVIGLI un nuovo spazio polivalente dedicato alla fotografia e ai nuovi media. Forma Meravigli intende diventare un luogo di creazione, di incontro e di proposta. La Fondazione Forma per la Fotografia promuove dal 2005 il linguaggio fotografico in tutte le sue declinazioni, organizza mostre in Italia e all’estero, promuove convegni e dibattiti, incontri e workshop con i fotografi. Dal 2013 alla sua mission si aggiungono la conservazione, lo studio e la divulgazione degli archivi dei maestri della fotografia italiana a partire da quello di Gianni Berengo Gardin e Piergiorgio Branzi

Museo della Permanente
Distance: 0.9 mi Tourist Information
via Turati
Milan, Italy 20124

Museo Diocesano di Milano
Distance: 0.8 mi Tourist Information
Corso Di Porta Ticinese 95
Milan, Italy 20123

+39.02.89.42.00.19

Il Museo Diocesano nasce come emanazione della Diocesi ambrosiana, della quale esprime il riflesso nell'arte e soprattutto l'identità storica ed ecclesiale. Conserva e promuove i preziosi beni artistici della Diocesi, valorizzandone il significato storico e religioso: l'incontro con la bellezza delle opere d'arte assume in questo contesto un'importanza nuova e densa di significato. La prima idea per il Museo Diocesano risale al 1931, quando il Beato Ildefonso Schuster, arcivescovo di Milano, indirizza al clero una lettera intitolata Per l'arte sacra e per un museo diocesano, in cui incoraggia la nascita di un'istituzione specificamente dedicata a promuovere e raffinare l'amore per l'arte presso "le persone a Dio dedicate" e al tempo stesso volta ad impedire la dilapidazione del cospicuo patrimonio artistico della Diocesi. Il suggerimento fu accolto solamente nel 1960 quando il Card. Giovan Battista Montini stipula un accordo fra la Curia e il Comune di Milano in cui si prevede la ristrutturazione, a spese dell'Opera Diocesana per la preservazione e la diffusione della fede, dei Chiostri di Sant'Eustorgio, indicati come sede del nuovo Museo. Di fatto questa convenzione non viene ratificata e le iniziative rimangono sospese fino agli anni Ottanta: solo allora il Card. Carlo Maria Martini avvia il progetto di ricostruzione e riadattamento dei chiostri, affidato allo studio dell'architetto Lodovico Barbiano di Belgiojoso. Il nuovo Museo è stato inaugurato il 5 novembre 2001.

Brera Academy
Distance: 0.6 mi Tourist Information
Via di Ripetta 222
Rome, Italy 20121

The Accademia di Belle Arti di Brera, also known as the 'Accademia di Brera' or Brera Academy, is a state-run tertiary public academy of fine arts in Milan, Italy.HistoryThe academy was founded in 1776 by Maria Theresa of Austria. In typical Enlightenment fashion, it shared premises with other cultural and scientific institutions – the astronomical observatory, the Orto Botanico di Brera, the Scuole Palatine for philosophy and law, the Gymnasium, laboratories for physics and chemistry, the Biblioteca di Brera, the agricultural society and, from 1806, the Pinacoteca di Brera or art gallery. These were housed in the Palazzo Brera, which was built in about 1615 to designs by Francesco Maria Richini and until the suppression of the Jesuits in 1773 had been a Jesuit college.The academyLike other state-run art academies in Italy, the Accademia di Brera falls under the Ministero dell'Istruzione, dell'Universita e della Ricerca, the Italian ministry of education and research. In accordance with presidential decree 212 dated 8 July 2005, it awards first- and second-level degrees, specialised degrees, master's degrees and doctorates.

Galleria d'Arte Moderna
Distance: 0.7 mi Tourist Information
Via Palestro 16 - 20121 Milano
Milan, Italy 20121

The Galleria d'Arte Moderna is a modern art museum in Milan, in Lombardy in northern Italy. It is housed in the Villa Reale, at Via Palestro 16, opposite the Giardini Pubblici. The collection consists largely of Italian and European works from the 18th to the 20th centuries.The museum has works by Giuseppe Ferrari, Giovanni Fattori, Silvestro Lega, Giovanni Boldini, Vincent van Gogh, Édouard Manet, Paul Gauguin, Paul Cézanne, Pablo Picasso, Giacomo Balla, Umberto Boccioni, Francesco Hayez, Giovanni Segantini, Giuseppe Pellizza da Volpedo and Antonio Canova, among others. It has received donations from Milanese families including Treves, Ponti, Grassi and Vismara.After the Second World War the twentieth-century works in the collection were moved to the Padiglione d'Arte Contemporanea, built in 1955 on the site of the former stables of the palace, which had been destroyed by wartime bombing.

Pinacoteca Ambrosiana
Distance: 0.3 mi Tourist Information
Piazza Pio XI 2, 20123, Milano, Italia
Milan, Italy 20123

La Pinacoteca Ambrosiana è un museo di Milano.StoriaVenne fondata da Federico Borromeo nel 1618 nei pressi della Biblioteca Ambrosiana, istituita già nel 1609. L'istituzione nacque per assicurare una formazione culturale gratuita a chiunque avesse qualità artistiche o intellettuali. Alla Pinacoteca fu infatti affiancata, fin dal 1621, un'accademia di pittura e scultura, con calchi in gesso del Laocoonte e della Pietà di Michelangelo provenienti dalla raccolta di Leone Leoni. Il primo docente di pittura fu il Cerano; unico allievo di una certa importanza fu Daniele Crespi.Una "Seconda Accademia Ambrosiana", riformata in senso classicista su impulso del pittore Antonio Busca e dallo scultore Dionigi Bussola, fu attiva tra il 1668 e la fine del Settecento.DescrizioneLa Biblioteca Ambrosiana e la Pinacoteca sono strettamente collegate. Anche la prima raccoglieva infatti una serie di dipinti con dotti e sapienti del mondo classico e della cultura cristiana e conteneva al suo interno disegni e codici miniati: nel 1637 furono donati da Galeazzo Arconati i manoscritti di Leonardo oggi all'Institut de France (attualmente, dopo le razzie di Napoleone resta in loco il solo Codice Atlantico). Un altro tesoro della Biblioteca è il manoscritto con l'opera di Virgilio già appartenuto a Petrarca (e da lui glossato) con una miniatura di Simone Martini.

Fondazione Luciana Matalon
Distance: 0.6 mi Tourist Information
Foro Buonaparte 67
Milan, Italy 20121

+39 02.87.87.81

La Fondazione Luciana Matalon, nasce nel 2000 dalla volontà di dare vita a uno spazio pensato appositamente per la promozione, lo studio e la valorizzazione dell'arte contemporanea. L'istituzione della Fondazione non è stata concepita come un'esperienza meramente personale, piuttosto come un crocevia internazionale di nuove idee, occasioni di arricchimento visivo, emotivo e mentale. Il vasto spazio di 700 mq è suddiviso in due aree principali: l'ingresso, le prime sale e il soppalco sono dedicate alle attività della Fondazione, che ospita mostre, convegni e iniziative culturali a livello locale e internazionale per promuovere ricerche nell'ambito delle espressioni artistiche contemporanee. Le aree retrostanti accolgono invece la zona museale, a documentare oltre quaranta anni di attività di Luciana Matalon in America, Europa e Giappone. In questa parte, sono infatti esposte le opere della poliedrica artista (che si dedica a pittura, scultura e creazione di gioielli), i cui allestimenti variano regolarmente in modo da permettere al visitatore di conoscere i diversi aspetti della vasta produzione. Anche lo stesso Museo è un'opera d'arte: ideato e personalizzato in ogni sua parte dall'artista, è caratterizzato da una pavimentazione costituita da un intervento pittorico che si avvale di resine e fibre ottiche e accoglie riflessioni e appunti dell'autrice stessa e di altri scrittori suoi compagni di viaggio (quali, ad esempio, Roberto Sanesi, Miklos Varga, Armando Ginesi, Arturo Schwarz e molti altri) fino a condurre ad una “città astrale” che si staglia tra presenze stellari e vuoti abissali dell'universo infinito. Oltre al costante impegno nella costruzione di rassegne e mostre di pregnanza culturale, nel 2006 è stata promossa la prima edizione del Premio Beniamino Matalon per le Arti Visive, di durata biennale, con l'obbiettivo di stimolare gli artisti under 35 alla realizzazione di opere pregnanti e meritevoli, nonché di sostenerli nel loro percorso di crescita artistica. La Fondazione, situata nel centro storico di Milano, in Foro Buonaparte 67, a poche centinaia di metri dal Duomo, accanto al Castello Sforzesco, nasce dalla volontà di Luciana Matalon di creare uno spazio – crocevia internazionale di nuove idee, occasione di arricchimento visivo, emotivo e mentale – aperto non solo agli addetti ai lavori, ma anche ai neofiti in cerca di suggestioni culturali. Un luogo non condizionato da tendenze o mode, ma testimonianza di valori, aperto al pubblico dal novembre del 2000. La zona museale garantisce continuità spazio temporale all’opera di Luciana Matalon, artista poliedrica, pittrice, scultrice e creatrice di gioielli, e un archivio completo ne documenta più di quarant’ anni di attività in America, Europa e Giappone. La Fondazione promuove mostre, convegni e iniziative di scambi culturali a livello internazionale, svolgendo attività di ricerca e studio nell’ambito artistico contemporaneo e collaborando con Musei e Istituzioni. Lo spazio, ideato in ogni dettaglio da Luciana Matalon, si articola su settecento metri quadrati su due livelli ed è stato ristrutturato secondo le più avanzate tecniche costruttive. Si avvale inoltre di moderni impianti di illuminazione e di sicurezza che lo rendono adatto ad ogni esigenza espositiva. L’intervento pittorico dell’artista su centotrenta metri quadrati di pavimento, segue un percorso che parte dal 1968 e da una poesia di Guido Ballo, per passare a pensieri, appunti e poesie dell’autrice stessa e di altri scrittori suoi compagni di viaggio quali Roberto Sanesi, Arturo Schwarz, Armando Ginesi, Alberico Sala, Miklos Varga, Vittoria Palazzo e molti altri, fino ad un sunto di ritagli stampa nazionali e internazionali a testimonianza della sua attività artistica. Al termine di una lunghissima “scala-traghetto” si giunge a una “città astrale” illuminata da fibre ottiche, presenze stellari nel vuoto abissale. Per questa pavimentazione sono state utilizzate delle speciali resine epossidiche, autolivellanti, trasparenti e riflettenti.

Palazzo Reale Pollock E Gli Irascibili
Distance: 0.0 mi Tourist Information
VIA SANTA RADEGONDA 3
Milan, Italy

Outdoors Near Museo del Novecento

Duomo Di Milano
Distance: 0.1 mi Tourist Information
Via Pattari
Milan, Italy 20122

Il duomo di Milano è una chiesa, monumento simbolo del capoluogo lombardo e uno dei simboli d'Italia, dedicato a Santa Maria Nascente, situato nell'omonima piazza nel centro della metropoli. Per superficie, è la quarta cattedrale d'Europa, dopo San Pietro in Vaticano, San Paolo a Londra e la cattedrale di Siviglia. È la chiesa più importante dell'arcidiocesi di Milano ed è sede della parrocchia di Santa Tecla nel Duomo di Milano.

Milan Cathedral
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Piazza del Duomo
Milan, Italy 20122

02-860-358 or 02-8646-3456

Il Duomo di Milano è una chiesa, monumento simbolo del capoluogo lombardo e uno dei simboli d'Italia, dedicata a Santa Maria Nascente, situata nell'omonima piazza, nel centro della metropoli. Per superficie è la terza chiesa cattolica nel mondo dopo San Pietro in Vaticano e la cattedrale di Siviglia. È la cattedrale dell'arcidiocesi di Milano ed è sede della parrocchia di Santa Tecla nel Duomo di Milano.StoriaUna nuova cattedrale europeaNel luogo in cui sorge il Duomo un tempo si trovavano l'antica cattedrale di Santa Maria Maggiore, cattedrale invernale, e la basilica di Santa Tecla, cattedrale estiva. Dopo il crollo del campanile, l'arcivescovo Antonio de' Saluzzi, sostenuto dalla popolazione, promosse la ricostruzione di una nuova e più grande cattedrale (12 maggio 1386), che sorgesse sul luogo del più antico cuore religioso della città. Per il nuovo edificio si iniziò ad abbattere entrambe le chiese precedenti: Santa Maria Maggiore venne demolita per prima, Santa Tecla in un secondo momento, nel 1461-1462 (parzialmente ricostruita nel 1489 e definitivamente abbattuta nel 1548).

Piazza Cordusio
Distance: 0.3 mi Tourist Information
Piazza Cordusio
Milan, Italy 20123

<>

Teatro Carcano
Distance: 0.5 mi Tourist Information
Corso Di Porta Romana, 63
Milan, Italy 20122

02-55181377

Via della Spiga
Distance: 0.5 mi Tourist Information
Via della Spiga
Milan, Italy 20121

Via della Spiga is one of the Italian city of Milan's top shopping streets, forming the north-east boundary of the luxurious Quadrilatero della Moda (literally, "fashion quadrilateral"), along with Via Monte Napoleone, Via Manzoni, Via Sant'Andrea and Corso Venezia.

Università Statale Milano
Distance: 0.2 mi Tourist Information
via Festa del Perdono 7
Milan, Italy 20122

+39 02503 111

Viale Monte Nero
Distance: 0.8 mi Tourist Information
Viale Monte Nero
Milan, Italy 20135

<>

Radio Italia Live - Il Concerto - Milano Piazza Duomo
Distance: 0.1 mi Tourist Information
piazza Duomo
Milan, Italy 20098

3297961623

Milano Piazza Castello
Distance: 0.8 mi Tourist Information
Piazza Castello
Milan, Italy

<>

Corso Venezia
Distance: 0.5 mi Tourist Information
corso Venezia
Milan, Italy 20121

<>

Piazza Diaz
Distance: 0.1 mi Tourist Information
Piazza Armando Diaz
Milan, Italy 20122

Via Sant'andrea
Distance: 0.4 mi Tourist Information
Le silla via sant'andrea 3
Milan, Italy 20121

Teatro Auditorium San Fedele/ Duomo San Babila
Distance: 0.2 mi Tourist Information
Via Hoepli 3/b
Milan, Italy 20121

02 8635 2231

Piazza Missori Milano
Distance: 0.3 mi Tourist Information
Piazza Missori
Milan, Italy 20123

<>

Borsa di Milano
Distance: 0.4 mi Tourist Information
Piazza degli Affari, 6
Milan, Italy 20123

+39 0272426.1

La Borsa di Milano è l'unica borsa in Italia ed è sempre stata la borsa più importante del Paese anche quando erano presentiin ordine cronologicole borse di Venezia (1630), Trieste (1775) e la Borsa di Roma (1802). Oggi a Milano ha sede Borsa Italiana, la società che si occupa della gestione e funzionamento del mercato finanziario italiano.StoriaDalla nascita ai primi 50 anniLa borsa valori di Milano è nata nel 1808 per volontà del napoleonico viceré del Regno d'Italia Eugenio di Beauharnais e venne inizialmente collocata presso il Palazzo del Monte di Pietà. Sebbene le contrattazioni fossero ridotte, lo spazio era troppo ristretto e così già nel settembre del 1809 si decise di trasferire gli scambi in Piazza Mercanti presso il Palazzo dei Giureconsulti, oggi sede della Camera di Commercio di Milano e che ospitò la Borsa di Milano per quasi un secolo.

Villa Reale
Distance: 0.7 mi Tourist Information
via Palestro
Milan, Italy 20121

<>

Santo Stefano
Distance: 0.2 mi Tourist Information
Piazza Santo Stefano 12
Milan, Italy 20122

Fiera Obey Obey
Distance: 0.7 mi Tourist Information
Piazza Castello
Milan, Italy 20121

Vivaio Riva
Distance: 0.7 mi Tourist Information
Via Arena, 7
Milan, Italy 20123

Presso Piazza Duomo
Distance: 0.6 mi Tourist Information
Piazza Duomo
Milan, Italy

<>

Local Business Near Museo del Novecento

Museo della fabbrica del Duomo
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Piazza del Duomo, 14 Milano, Italia
Milan, Italy 20122

Palazzo Reale
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Piazza del Duomo, 12
Milan, Italy 20122

+39 02 884 65230

Palazzo Reale- Mostra Piero Manzoni
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Piazza Duomo, 12 - 20121 Milano
Milan, Italy 20122

0292800375

Palazzo Reale Mostra "Van Gogh - L'uomo E La Terra"
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Piazza del Duomo, 12
Milan, Italy

3902875672

Mimmo Rotella - Palazzo Reale
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Palazzo Reale
Milan, Italy

Giacomo Caffè' - Palazzo Reale
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Piazza Duomo 12 c/o palazzo Reale
Milan, Italy 20122

0289096698

Royal Palace of Milan
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Piazza del Duomo, 12
Milan, Italy 20122

Il Palazzo Reale di Milano è stato per molti secoli sede del governo della città di Milano prima, del Regno del Lombardo-Veneto poi e residenza reale fino al 1919, quando viene acquisito al demanio diventando sede di mostre ed esposizioni.Originariamente progettato con un sistema di due cortili, poi parzialmente demoliti per lasciare spazio al Duomo, il palazzo è situato alla destra della facciata del duomo in posizione opposta rispetto alla Galleria Vittorio Emanuele II. La facciata del palazzo, seguendo la linea dell'antico cortile, forma una rientranza rispetto a piazza del Duomo, chiamata piazzetta reale.Di particolare importanza è la Sala delle Cariatidi al piano nobile del palazzo, che occupa il luogo dell'antico teatro bruciato nel 1776 ed è l'ambiente più significativo sopravvissuto, anche se gravemente danneggiato, al pesante bombardamento anglo-americano del 1943; ai danni causati dagli spezzoni incendiari e dai violenti spostamenti d'aria fece seguito uno stato di abbandono durato per più di due anni, fatto questo che causò al palazzo danni ben più gravi, con la perdita di buona parte degli interni neoclassici.Novecento anni di storiaDalle origini al CinquecentoLegato a filo doppio con la storia della città, il palazzo reale ha origini antiche. Nasce con il nome di Palazzo del Broletto Vecchio ed è sede del governo della città durante il periodo dei comuni nel basso medioevo.

Palazzo Reale Pollock E Gli Irascibili
Distance: 0.0 mi Tourist Information
VIA SANTA RADEGONDA 3
Milan, Italy

The Cal Calendario Pirelli
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Palazzo Reale
Milan, Italy

Mostra Escher, Palazzo Reale, Milano
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Pizza del duomo
Milan, Italy

02 8846 5230

Milan Cathedral
Distance: 0.0 mi Tourist Information
Piazza del Duomo
Milan, Italy 20122

02-860-358 or 02-8646-3456

Il Duomo di Milano è una chiesa, monumento simbolo del capoluogo lombardo e uno dei simboli d'Italia, dedicata a Santa Maria Nascente, situata nell'omonima piazza, nel centro della metropoli. Per superficie è la terza chiesa cattolica nel mondo dopo San Pietro in Vaticano e la cattedrale di Siviglia. È la cattedrale dell'arcidiocesi di Milano ed è sede della parrocchia di Santa Tecla nel Duomo di Milano.StoriaUna nuova cattedrale europeaNel luogo in cui sorge il Duomo un tempo si trovavano l'antica cattedrale di Santa Maria Maggiore, cattedrale invernale, e la basilica di Santa Tecla, cattedrale estiva. Dopo il crollo del campanile, l'arcivescovo Antonio de' Saluzzi, sostenuto dalla popolazione, promosse la ricostruzione di una nuova e più grande cattedrale (12 maggio 1386), che sorgesse sul luogo del più antico cuore religioso della città. Per il nuovo edificio si iniziò ad abbattere entrambe le chiese precedenti: Santa Maria Maggiore venne demolita per prima, Santa Tecla in un secondo momento, nel 1461-1462 (parzialmente ricostruita nel 1489 e definitivamente abbattuta nel 1548).

Terrazze del Duomo di Milano
Distance: 0.1 mi Tourist Information
Piazza del Duomo
Milan, Italy 20121

Museo Del 900 - Palazzo Reale
Distance: 0.1 mi Tourist Information
Piazza del Duomo
Milan, Italy

Duomo di Milano - Duomo Cathedral Milan
Distance: 0.1 mi Tourist Information
Piazza del Duomo
Milan, Italy 20122

02 72022656

Duomo Cathedral, Milan - Italy
Distance: 0.1 mi Tourist Information
Piazza Duomo
Milan, Italy 20122

02 72022656

Chloé
Distance: 0.1 mi Tourist Information
4th Floor - La Rinascente, Piazza Duomo
Milan, Italy 20121

+39 02 8909 2265

Chloé is a luxury Paris fashion Maison founded on the principles of freedom, lightness and femininity. Visit us to discover the latest collection.

Giacomo Arengario ristorante
Distance: 0.1 mi Tourist Information
Via Guglielmo Marconi, 1
Milan, Italy 20123

Museo del '900-Arengario
Distance: 0.1 mi Tourist Information
Via Marconi, 1
Milan, Italy 20122

+390288444061

Inter
Distance: 0.1 mi Tourist Information
STADIO SAN SIRO
Milan, Italy 22070

031893111

m.d.a.
Distance: 0.1 mi Tourist Information
http://www.mdarte.it
Milan, Italy 20100