EuroZoid
Discover The Most Popular Places In Europe

B17 Illustrations, Rome | Tourist Information


Via Agostino Bertani, 17
Rome, Italy 00153

0039 (0)658 300 135

Arts and Entertainment Near B17 Illustrations

Invector Club
Distance: 1.4 mi Tourist Information
Via Tirone, 11
Rome, 00146

0632600508

Fashionbar DiscoClub
Distance: 1.4 mi Tourist Information
piazza antonio meucci 4
Rome, 00146

3356063925

Swing&soda
Distance: 1.5 mi Tourist Information
via della moletta 5
Rome, 00154

Chiesa Gesù Divino Lavoratore
Distance: 1.3 mi Tourist Information
via oderisi da gubbio
Rome, 00146

La mia poetica - Convegno e Rassegna
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Lungotevere dei Papareschi, 1
Rome, 00146

06684000314

Sentieri d’Ascolto 2011 2011 quindicesima edizione La mia poetica sulla drammaturgia italiana contemporanea curatori Franco Cordelli, Rodolfo di Giammarco, Debora Pietrobono ideazione Alessandro Berdini, Adelmo Togliani, Federico Vigorito coordinamento Organizzativo Isabella Di Cola Teatro India 4 - 6 aprile Teatroinscatola 7 - 13 aprile Nel 1996 l’ A.T.C.L organizzò il primo convegno nazionale sulla figura del drammaturgo ed oggi dopo quindici anni ripete l’esperienza cercando di fotografare il panorama attuale. L’appuntamento vuole sottolineare le zone d’ombra e di luce di questo ruolo che in Italia non ha le considerazioni dovute, senza dimenticare che in questi ultimi anni si sono affermati degli autori molto interessanti che hanno rappresentato l’Italia anche a livello europeo. Per l’ edizione 2011, il convegno, della durata di tre giorni, sarà articolato a partire dalla suddivisione degli autori ospiti nelle seguenti categorie di riferimento: ‘con il corpo, senza corpo’ Pomeriggio del 4 Aprile ‘ lingue d’Italia’ Mattina del 5 Aprile ‘narratori’ Pomeriggio del 5 Aprile ‘drammaturghi’ Mattina del 6 Aprile ‘ drammaturghi di compagnia’ Pomeriggio del 6 Aprile Nei sette giorni successivi al convegno si succederanno presso il Teatroinscatola le mise en espace tratte dalle opere vincitrici del concorso per giovani autori under 35 e under 25. Gli allestimenti di tutte le opere saranno curati da Federico Vigorito. Curatori dell’ edizione 2011 sono Franco Cordelli, Rodolfo di Giammarco e Debora Pietrobono. Partecipano ai lavori autori, critici e studiosi facenti capo a drammaturgie che hanno caratterizzato nel tempo i percorsi della scrittura teatrale, tra cui: Tiberia De Matteis, Marcantonio Lucidi, Laura Novelli, Renato Palazzi, Marco Palladini e Attilio Scarpellini. Gli atti del convegno, i testi dei giovani autori e il dvd a cura di Adelmo Togliani contenente la video documentazione del processo che porterà alla realizzazione delle mise en espace presentate al Teatroinscatola, saranno raccolti in una pubblicazione curata da Rodolfo di Giammarco, che verrà presentata dopo lo svolgimento dell’iniziativa. 4 - 6 Aprile Convegno nazionale - Indiateca Teatro India Drammaturgia: lingue, corpi, narrazioni Tre giorni dedicati alla nuova drammaturgia per indagare le strade attraverso le quali la scrittura – da segno grafico – si fa scrittura scenica – suono e azione – secondo processi di volta in volta diversi, in cui il punto di partenza non è necessariamente la pagina ma – rovesciando la logica che individua l’origine dell’atto performativo nell’atto letterario – corpi, voci, spazi. Per cercare di orientarsi in questo giardino dai sentieri biforcati, il convegno è suddiviso in sezioni che sottolineano la molteplicità delle pratiche e dei percorsi tracciati dai ventisette artisti invitati, quasi a ricostruire una mappa che nella sua parzialità delinea distanze geografiche, anagrafiche e stilistiche ma anche linee tematiche comuni. C’è chi parte dal corpo e chi da lingue antiche. C’è chi è spinto dall’impulso a narrare una storia e chi dalla narrazione si allontana come da un via non più praticabile. C’è chi rivendica la solitudine della scrittura e chi nella scrittura individua il punto di arrivo di un processo condiviso con fidati compagni di viaggio. Da tutte queste voci emerge una scena ricca, scandita da punti di tangenza e derive inconciliabili, una scena che declina il presente nella sua varia, e spesso dolente, umanità. Franco Cordelli Debora Pietrobono Lunedì 4 aprile _ ore 15.00/18.30 con il corpo, senza corpo Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari Enrico Castellani – Babilonia Teatri Pippo Delbono Roberto Latini – Fortebraccio Teatro Giovanni Guerrieri – Sacchi di Sabbia Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Attilio Scarpellini Martedì 5 aprile_ ore 10.00/13.30 lingue d’italia Mimmo Borrelli Tino Caspanello Eleonora Danco Saverio La Ruina – Scena Verticale Vincenzo Pirrotta Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Renato Palazzi 5 aprile _ ore 15.00/18.30 narratori Ascanio Celestini Davide Enia Pierpaolo Palladino Ulderico Pesce Fabrizio Saccomanno – Cantieri Teatrali Koreja Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Marcantonio Lucidi Mercoledì 6 aprile _ ore 10.00/13.30 drammaturghi Lucia Calamaro Marco Calvani Angela Demattè Stefano Massini Sergio Pierattini Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Marco Palladini 6 aprile _ ore 15.00/18.30 Drammaturghi di compagnia Riccardo Fazi – Muta Imago Chiara Lagani – Fanny & Alexander Daniela Nicolò e Enrico Casagrande – Motus Giampiero Rappa – Gloriababbi Teatro Daniele Villa - Teatro Sotterraneo Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Laura Novelli Parteciperà a tutte le sezioni del convegno la critica teatrale Tiberia De Matteis 7 - 13 Aprile – Teatroinscatola dalle ore 19.00 alle ore 23.00 (con)test 20-35(anni) venti mise en espace di nuovi autori Venti scritture dal mondo Under 35 (quattordici testi) e Under 25 (sei testi) da mettere in corpo e in voce con strumenti di mise en espace. Per discernere i salti creativi o le somiglianze identitarie tra scriventi di generazioni contigue: venti pratiche d’autori giovani tra le centinaia di cantieri personali della parola che resistono al clima di embargo per tutto ciò che è cultura, perché non resistono alla tentazione di fare teatro. C’è l’amore nelle forme più estreme e marginali, uno casuale eppure mancato, un altro mancato e rivendicato, uno sognato ma senza impronta, uno che cresce già vecchio, uno che se ne va senza sparire mai e uno rivissuto nella distanza. Tre volte amore per i bambini, un’imprevista scoperta, un drammatico rituale e un’inversione vittima/carnefice; più un quarto affetto per il sé bambino. Due passioni da donna a donna, una umanissima e l’altra ferina. E un desiderio da ex uomo a nuova femmina. C’è la genitorialità nei suoi risvolti inesatti e criminali, quella disinteressata o subita ed estirpata con le forbici, quella improvvisata nel bisogno, e un gene in due gemelli che son rette parallele. C’è infine il tentativo comico, che si sfoga sul sesso e tocca altro. Insomma sono venti frammenti poetici e realistici di un discorso complessamente amoroso. E questo è lo scandalo del teatro, in un’epoca anaffettiva. Rodolfo di Giammarco Giovedì 7 e Lunedì 11 aprile Sala 1 ore 19.00 "My fucking love" di Giuseppe Battiato con Gianluca Enria e Babara Manzato Sala 1 ore 19.40 “Elia” di Carmela Colanin e Federica Fiorillo con Pierre Bresolin, Enrica Costantini e Valentina Marziali Sala 2 ore 20.10 "Polpo" di Serenella Martufi con Enrica Costantini Sala 1 ore 20.40 "Via dei Capocci" di Carlotta Corradi Arianna Gaudio e Teresa Micarelli Venerdì 8 e Martedì 12 aprile Sala 2 ore 19.00 “Forbici rosse” di Anita Cherubina Bianchi con Valerio Camelin Sala 1 ore 19.40 "Sete" di Anita Miotto con Paolo Ricchi Sala 2 ore 20.20 "Noi che non..." di Stella Novari con Valerio Camelin e Gianluca Enria Sala 1 ore 21.00 "Vita da comparsa" di Laura Pacelli con Enrica Costantini e Teresa Micarelli Sala 2 ore 21.40 "L' alluce" di Angela Di Maso con Pierre Bresolin, Danilo Celli, e Paolo Ricchi Sabato 9 - Mercoledì 13 aprile Sala 2 ore 19.00 “Il cambio di vocale” di Alessandra Gianotti con Barbara Manzato Sala 1 ore 19.40 "Duo" di Angelo Pavia con Gianluca Enria e Valentina Marziali Sala 2 ore 20.20 “Tutto bene” di Antonio Ianniello con Valerio Camelin e Gianluca Enria Sala 1 ore 21.00 “La famiglia" di Vincenzo Manna con Arianna Gaudio e Paolo Ricchi Sala 1 ore 21.40 “L’uomo vero” di Carolina de la Calle Casanova con Barbara Manzato e Marco Paoli Domenica 10 aprile Sala 2 ore 19.00 "Violetta" di Michele Balducci con Danilo Celli e Ilaria Falini Sala 1 ore 19.40 “Perdersi” di Maria Teresa Berardelli con Enrica Costantini, Arianna Gaudio e Barbara Manzato Sala 1 ore 20.20 "Cyclette" di Riccardo Calabrò con Valerio Camelin e Marco Paoli Sala 2 ore 21.00 "Quando vai via" di Rosalinda Conti con Valerio Camelin e Danilo Celli Sala 1 ore 21.40 "Vecchio amore” di Stella Larotonda con Valentina Marziali e Paolo Ricchi Sala 1 ore 22.00 "Incubo" di Niccolò Matcovich con Enrica Costantini e Paolo Ricchi Ideatori del progetto ‘La mia poetica’: Alessandro Berdini, Adelmo Togliani, Federico Vigorito.

OASI CLUB 2
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Via Antonio Pacinotti 3A
Rome, 00146

3409773202

SOULNEST
Distance: 1.4 mi Tourist Information
via Francesco Negri 47/49
Rome, 00154

LA SOULNEST E' UN ASSOCIAZIONE CULTURALE - NELLA NOSTRA STRUTTURA TROVERETE UNA SALA PROVE PER CANTO /CORI/SEMINARI/CASTING/TEATRO E POSTAZIONI DI LAVORO PER CREATIVI. ORGANIZZIAMO CORSI DI MUSICA (CANTO-PIANO-COMPUTER MUSIC),E SIAMO APERTI ALLA CONDIVISIONE DELLA NOSTRA STRUTTURA, SIAMO MUSICISTI, ARTISTI MA NON SOLO .....SIAMO UMANI :|D SPARGETE LA VOCE LINK: www.soulnest.net www.soundcloud.com/soulnest http://www.youtube.com/soulnest

Rock In Planet
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Via del Commercio 36
Rome, 00154

065747826

Rock In Planet è un punto d'incontro per gli amanti della musica live, per coloro che sotto i palchi ci vivono e adorano passare le serate con il naso per aria e le orecchie aperte scoprendo nuovi talenti.

Caffè Letterario
Distance: 1.3 mi Tourist Information
Via Ostiense, 95
Rome, 00154

0657302842 / 3920693460

Il Caffè Letterario, nasce dall’idea di coniugare una libreria con un caffè,come spazio di ritrovo,“luogo culturale”per dare vita a focolai di scambio di idee.

Städlin
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via Antonio Pacinotti 83
Rome, 00146

329 688 3453

Tutto iniziò a Zugo, cittadina svizzera capitale dell’omonimo cantone, negli ultimi anni del 1800 per volontà del fondatore Michael Städlin, discendente da un’antica famiglia di mugnai. Ma questa, forse, è un’altra storia. Quello che realmente ci interessa è il domani. Alle pendici del Gasometro, nell’ ex zona industriale capitolina per eccellenza, colonizzata da acciaio e ghisa e rivitalizzata dalla creatività umana più mirabile, nasce lo Städlin, il nuovo centro polifunzionale che si propone di ridisegnare la geografia intellettuale del Ponte di Ferro. Inserito sotto il livello stradale che collega Ostiense e Portuense, in un contesto ad ampio respiro sociale e fermento culturale, Städlin riversa all’interno delle sue mura la memoria storica del quartiere che lo ospita: cura del particolare, avvenirismi alcolici e non, un ricercato food menù si fondono con le migliori realtà musicali emergenti, amplificate da un sound system su misura e un’architettura minuziosa nel suo essere marcatamente underground nella quale confluiscono e confluiranno le esposizioni più perverse e seminali che l’attuale scena artistica saprà riservarci. Un ibrido di furore estetico, situazionismo e svago adatto ad ogni tipo di cervello pensante. Al suo interno troverà spazio anche lo storico Ultrasuoni, il record shop più amato della capitale che, dopo anni di cuori infranti tra i vicoli del quartiere Monti, impacchetta i suoi vinili e si trasferisce sull’altra sponda del Tevere per una nuova, emozionante avventura. Städlin, Il nuovo posto dove essere, non per forza dove farsi vedere.

I Pestimisti
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via del porto fluviale 75
Rome, 00154

Stazione Trastevere
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Piazza Flavio Biondo
Rome, 00153

Circofficina Porto Fluviale
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Via Del Porto Fluviale 12
Rome, 00154

Steamfest Roma
Distance: 1.0 mi Tourist Information
Largo Dino Frisullo
Rome, 00153

+393395859484

Milonga Garage
Distance: 1.0 mi Tourist Information
Via Panfilo Castaldi 28A
Rome, 00153

3204864188

Scuola Teatro
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via dei Conciatori, 5
Rome, 00154

06.45448982

Mjölnir Games Roma
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Via Antonio Toscani, 82
Rome, 00152

0664001886

Teatro In Scatola
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Lungotevere degli Artigiani 12714
Rome, 00153

Mastro Titta Pub
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio 48
Rome, 00153

+39065747420

La Tana del Bianconiglio
Distance: 1.1 mi Tourist Information
via bartolomeo bossi 6
Rome, 00154

3355391868

Ex Mattatoio - Roma
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Testaccio
Rome, 00153

Palladiana
Distance: 1.0 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio 52b
Rome, 00153

Bea Café
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Via Giano Parrasio, 15
Rome, 00152

+390645595155

Big Bang Reggae Yard
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio, 22
Rome, 00153

3932077755

Liste Eventi Shanti
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio 22
Rome, 00183

00393280494662

Liste Eventi Shanti
Distance: 0.9 mi Tourist Information
via di monte testaccio 22
Rome, 00183

3488136158

YAV
Distance: 1.0 mi Tourist Information
via di monte testaccio
Rome, 00153

3336043528

“L’universo è mutamento: la nostra vita è come la creano i nostri pensieri.” - Marco Aurelio Da questo concetto, la rinascita. La nostra Domus in una veste nuova, con sonorità dai ritmi urbani e non, che svilupperanno l'ideale di musica abbracciando il tempo, dal passato al presente. La nostra Cave come punto ristoro, valorizzando il concetto di bar come sinonimo di aggregazione, nonché spazio socio-culturale, condita da mostre fotografiche, musica live, esposizioni e market, attraversando un percorso sia storico che musicale.

Rock 'n' Shot
Distance: 1.0 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio, 69
Rome,

347.1529488 - 388.3276554 - 349.1305377

Il progetto ROCK'N'SHOT nasce nel Dicembre 2011. L'idea innovativa che sta alla base del format è quella di creare un party di tendenza in grado di spezzare le solite e banali catalogazioni del divertimento "made in Rome" nel tentativo di dar vita ad una grande famiglia, ad un punto di ritrovo stabile nello svago capitolino. Al centro di tutto, la Musica; la ricerca del suono perfetto, la costante attenzione verso dj/producer emergenti, il non volersi identificare in un unico genere musicale. Dalle moderne sonorità Elettroniche, alle hit che impazzano nelle radio nazionali ed europee, o ancora alla scoperta di nuovi sotto-generi fino alla rivalutazione di artisti del passato e tormentoni mai dimenticati. ROCK'N'SHOT è un modo di vivere l'intrattenimento notturno a 360 gradi, senza discriminazioni, senza catalogazioni e soprattutto senza adattarsi agli stereotipi della "beat generation". ROCK'N'SHOT è tutto questo e non solo questo, un posto dove arte e musica si fondono, dove la costante attenzione al particolare dimenticato e l'imperativo di Divertirsi la fanno da padrone. Fisso in testa sempre e solo il solito obiettivo: lasciare alle spalle i mille problemi che la quotidianità ci riserva, staccare la spina per una sera e immergersi globalmente in una Festa dove tutto può accadere!

Macro Testaccio - La Factory
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Guglielmini, roma
Rome, 00153

Arts and Entertainment Near B17 Illustrations

La mia poetica - Convegno e Rassegna
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Lungotevere dei Papareschi, 1
Rome, Italy 00146

06684000314

Sentieri d’Ascolto 2011 2011 quindicesima edizione La mia poetica sulla drammaturgia italiana contemporanea curatori Franco Cordelli, Rodolfo di Giammarco, Debora Pietrobono ideazione Alessandro Berdini, Adelmo Togliani, Federico Vigorito coordinamento Organizzativo Isabella Di Cola Teatro India 4 - 6 aprile Teatroinscatola 7 - 13 aprile Nel 1996 l’ A.T.C.L organizzò il primo convegno nazionale sulla figura del drammaturgo ed oggi dopo quindici anni ripete l’esperienza cercando di fotografare il panorama attuale. L’appuntamento vuole sottolineare le zone d’ombra e di luce di questo ruolo che in Italia non ha le considerazioni dovute, senza dimenticare che in questi ultimi anni si sono affermati degli autori molto interessanti che hanno rappresentato l’Italia anche a livello europeo. Per l’ edizione 2011, il convegno, della durata di tre giorni, sarà articolato a partire dalla suddivisione degli autori ospiti nelle seguenti categorie di riferimento: ‘con il corpo, senza corpo’ Pomeriggio del 4 Aprile ‘ lingue d’Italia’ Mattina del 5 Aprile ‘narratori’ Pomeriggio del 5 Aprile ‘drammaturghi’ Mattina del 6 Aprile ‘ drammaturghi di compagnia’ Pomeriggio del 6 Aprile Nei sette giorni successivi al convegno si succederanno presso il Teatroinscatola le mise en espace tratte dalle opere vincitrici del concorso per giovani autori under 35 e under 25. Gli allestimenti di tutte le opere saranno curati da Federico Vigorito. Curatori dell’ edizione 2011 sono Franco Cordelli, Rodolfo di Giammarco e Debora Pietrobono. Partecipano ai lavori autori, critici e studiosi facenti capo a drammaturgie che hanno caratterizzato nel tempo i percorsi della scrittura teatrale, tra cui: Tiberia De Matteis, Marcantonio Lucidi, Laura Novelli, Renato Palazzi, Marco Palladini e Attilio Scarpellini. Gli atti del convegno, i testi dei giovani autori e il dvd a cura di Adelmo Togliani contenente la video documentazione del processo che porterà alla realizzazione delle mise en espace presentate al Teatroinscatola, saranno raccolti in una pubblicazione curata da Rodolfo di Giammarco, che verrà presentata dopo lo svolgimento dell’iniziativa. 4 - 6 Aprile Convegno nazionale - Indiateca Teatro India Drammaturgia: lingue, corpi, narrazioni Tre giorni dedicati alla nuova drammaturgia per indagare le strade attraverso le quali la scrittura – da segno grafico – si fa scrittura scenica – suono e azione – secondo processi di volta in volta diversi, in cui il punto di partenza non è necessariamente la pagina ma – rovesciando la logica che individua l’origine dell’atto performativo nell’atto letterario – corpi, voci, spazi. Per cercare di orientarsi in questo giardino dai sentieri biforcati, il convegno è suddiviso in sezioni che sottolineano la molteplicità delle pratiche e dei percorsi tracciati dai ventisette artisti invitati, quasi a ricostruire una mappa che nella sua parzialità delinea distanze geografiche, anagrafiche e stilistiche ma anche linee tematiche comuni. C’è chi parte dal corpo e chi da lingue antiche. C’è chi è spinto dall’impulso a narrare una storia e chi dalla narrazione si allontana come da un via non più praticabile. C’è chi rivendica la solitudine della scrittura e chi nella scrittura individua il punto di arrivo di un processo condiviso con fidati compagni di viaggio. Da tutte queste voci emerge una scena ricca, scandita da punti di tangenza e derive inconciliabili, una scena che declina il presente nella sua varia, e spesso dolente, umanità. Franco Cordelli Debora Pietrobono Lunedì 4 aprile _ ore 15.00/18.30 con il corpo, senza corpo Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari Enrico Castellani – Babilonia Teatri Pippo Delbono Roberto Latini – Fortebraccio Teatro Giovanni Guerrieri – Sacchi di Sabbia Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Attilio Scarpellini Martedì 5 aprile_ ore 10.00/13.30 lingue d’italia Mimmo Borrelli Tino Caspanello Eleonora Danco Saverio La Ruina – Scena Verticale Vincenzo Pirrotta Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Renato Palazzi 5 aprile _ ore 15.00/18.30 narratori Ascanio Celestini Davide Enia Pierpaolo Palladino Ulderico Pesce Fabrizio Saccomanno – Cantieri Teatrali Koreja Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Marcantonio Lucidi Mercoledì 6 aprile _ ore 10.00/13.30 drammaturghi Lucia Calamaro Marco Calvani Angela Demattè Stefano Massini Sergio Pierattini Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Marco Palladini 6 aprile _ ore 15.00/18.30 Drammaturghi di compagnia Riccardo Fazi – Muta Imago Chiara Lagani – Fanny & Alexander Daniela Nicolò e Enrico Casagrande – Motus Giampiero Rappa – Gloriababbi Teatro Daniele Villa - Teatro Sotterraneo Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Laura Novelli Parteciperà a tutte le sezioni del convegno la critica teatrale Tiberia De Matteis 7 - 13 Aprile – Teatroinscatola dalle ore 19.00 alle ore 23.00 (con)test 20-35(anni) venti mise en espace di nuovi autori Venti scritture dal mondo Under 35 (quattordici testi) e Under 25 (sei testi) da mettere in corpo e in voce con strumenti di mise en espace. Per discernere i salti creativi o le somiglianze identitarie tra scriventi di generazioni contigue: venti pratiche d’autori giovani tra le centinaia di cantieri personali della parola che resistono al clima di embargo per tutto ciò che è cultura, perché non resistono alla tentazione di fare teatro. C’è l’amore nelle forme più estreme e marginali, uno casuale eppure mancato, un altro mancato e rivendicato, uno sognato ma senza impronta, uno che cresce già vecchio, uno che se ne va senza sparire mai e uno rivissuto nella distanza. Tre volte amore per i bambini, un’imprevista scoperta, un drammatico rituale e un’inversione vittima/carnefice; più un quarto affetto per il sé bambino. Due passioni da donna a donna, una umanissima e l’altra ferina. E un desiderio da ex uomo a nuova femmina. C’è la genitorialità nei suoi risvolti inesatti e criminali, quella disinteressata o subita ed estirpata con le forbici, quella improvvisata nel bisogno, e un gene in due gemelli che son rette parallele. C’è infine il tentativo comico, che si sfoga sul sesso e tocca altro. Insomma sono venti frammenti poetici e realistici di un discorso complessamente amoroso. E questo è lo scandalo del teatro, in un’epoca anaffettiva. Rodolfo di Giammarco Giovedì 7 e Lunedì 11 aprile Sala 1 ore 19.00 "My fucking love" di Giuseppe Battiato con Gianluca Enria e Babara Manzato Sala 1 ore 19.40 “Elia” di Carmela Colanin e Federica Fiorillo con Pierre Bresolin, Enrica Costantini e Valentina Marziali Sala 2 ore 20.10 "Polpo" di Serenella Martufi con Enrica Costantini Sala 1 ore 20.40 "Via dei Capocci" di Carlotta Corradi Arianna Gaudio e Teresa Micarelli Venerdì 8 e Martedì 12 aprile Sala 2 ore 19.00 “Forbici rosse” di Anita Cherubina Bianchi con Valerio Camelin Sala 1 ore 19.40 "Sete" di Anita Miotto con Paolo Ricchi Sala 2 ore 20.20 "Noi che non..." di Stella Novari con Valerio Camelin e Gianluca Enria Sala 1 ore 21.00 "Vita da comparsa" di Laura Pacelli con Enrica Costantini e Teresa Micarelli Sala 2 ore 21.40 "L' alluce" di Angela Di Maso con Pierre Bresolin, Danilo Celli, e Paolo Ricchi Sabato 9 - Mercoledì 13 aprile Sala 2 ore 19.00 “Il cambio di vocale” di Alessandra Gianotti con Barbara Manzato Sala 1 ore 19.40 "Duo" di Angelo Pavia con Gianluca Enria e Valentina Marziali Sala 2 ore 20.20 “Tutto bene” di Antonio Ianniello con Valerio Camelin e Gianluca Enria Sala 1 ore 21.00 “La famiglia" di Vincenzo Manna con Arianna Gaudio e Paolo Ricchi Sala 1 ore 21.40 “L’uomo vero” di Carolina de la Calle Casanova con Barbara Manzato e Marco Paoli Domenica 10 aprile Sala 2 ore 19.00 "Violetta" di Michele Balducci con Danilo Celli e Ilaria Falini Sala 1 ore 19.40 “Perdersi” di Maria Teresa Berardelli con Enrica Costantini, Arianna Gaudio e Barbara Manzato Sala 1 ore 20.20 "Cyclette" di Riccardo Calabrò con Valerio Camelin e Marco Paoli Sala 2 ore 21.00 "Quando vai via" di Rosalinda Conti con Valerio Camelin e Danilo Celli Sala 1 ore 21.40 "Vecchio amore” di Stella Larotonda con Valentina Marziali e Paolo Ricchi Sala 1 ore 22.00 "Incubo" di Niccolò Matcovich con Enrica Costantini e Paolo Ricchi Ideatori del progetto ‘La mia poetica’: Alessandro Berdini, Adelmo Togliani, Federico Vigorito.

OASI CLUB 2
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Via Antonio Pacinotti 3A
Rome, Italy 00146

3409773202

GIAM
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Via del Commercio, 36
Rome, Italy 00154

GIAM è l’evento GLBTQI, Gay, Lesbo, Bisex, Trans, Queer, Questioning, Pansexual, Intersexed, Allies, Friendly a Roma. Nasce nell’inverno 1995 in una delle location più cool della capitale, il Goa Club. Uno staff sempre giovane ed efficiente lo hanno reso un evento unico nel suo genere e, che negli anni è riuscito a trasformarsi in punto di ritrovo e confronto di più generazioni. Un’attenta selezione della clientela, infatti, permette a GIAM tutti i Sabato notte al Planet Roma, e durante tutti i weekend d’Estate al Gay Village, di vantare un prodotto aperto e rispettoso di tutte le diversità di genere.

Städlin
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via Antonio Pacinotti 83
Rome, Italy 00146

329 688 3453

Tutto iniziò a Zugo, cittadina svizzera capitale dell’omonimo cantone, negli ultimi anni del 1800 per volontà del fondatore Michael Städlin, discendente da un’antica famiglia di mugnai. Ma questa, forse, è un’altra storia. Quello che realmente ci interessa è il domani. Alle pendici del Gasometro, nell’ ex zona industriale capitolina per eccellenza, colonizzata da acciaio e ghisa e rivitalizzata dalla creatività umana più mirabile, nasce lo Städlin, il nuovo centro polifunzionale che si propone di ridisegnare la geografia intellettuale del Ponte di Ferro. Inserito sotto il livello stradale che collega Ostiense e Portuense, in un contesto ad ampio respiro sociale e fermento culturale, Städlin riversa all’interno delle sue mura la memoria storica del quartiere che lo ospita: cura del particolare, avvenirismi alcolici e non, un ricercato food menù si fondono con le migliori realtà musicali emergenti, amplificate da un sound system su misura e un’architettura minuziosa nel suo essere marcatamente underground nella quale confluiscono e confluiranno le esposizioni più perverse e seminali che l’attuale scena artistica saprà riservarci. Un ibrido di furore estetico, situazionismo e svago adatto ad ogni tipo di cervello pensante. Al suo interno troverà spazio anche lo storico Ultrasuoni, il record shop più amato della capitale che, dopo anni di cuori infranti tra i vicoli del quartiere Monti, impacchetta i suoi vinili e si trasferisce sull’altra sponda del Tevere per una nuova, emozionante avventura. Städlin, Il nuovo posto dove essere, non per forza dove farsi vedere.

Gasometro
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via del Porto Fluviale • gazometro
Rome, Italy 00154

“Gasometro nasce come occasione di presidio dal degrado urbano, di una zona che ha segnato culturalmente la storia italiana e romana dell’ultimo cinquantennio (eletta teatro dei più importanti film del Neorealismo Italiano e celebrata in questo senso dal regista Ferzan Ozpetek che l’ha scelta palcoscenico di tutti i suoi film).Permettere ai cittadini di vivere un’area è l’unica vera forma di difesa dal degrado urbano, in termini di sicurezza, pulizia e decoro civile. La riscoperta di questo luogo, restituito ai cittadini in occasione di un evento a loro dedicato, necessita di un continuo utilizzo per un’area che verrà riqualificata e definitivamente riconsegnata ai cittadini stessi”. Musica, cinema e teatro. Mobilità sostenibile. Il luogo di riscoperta delle tradizioni e della Roma neorealista. Gasometro è vivere la magia di Roma sul Tevere, dove mai è stata vissuta. Programma, contenuti e attività: http://www.gasometro.it

Scuola Teatro
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via dei Conciatori, 5
Rome, Italy 00154

06.45448982

Teatro Dei Conciatori
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via dei Conciatori, 5
Rome, Italy 00154

06.45448982 - 06.45470031

H club - Hulala
Distance: 1.1 mi Tourist Information
via dei Conciatori 7
Rome, Italy 00154

3382752826

Taberna Persiana, Eventi Culturali
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via ostiense 36/H
Rome, Italy 00154

+00390681109052

Mastro Titta Pub
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio 48
Rome, Italy 00153

+39065747420

La Tana del Bianconiglio
Distance: 1.1 mi Tourist Information
via bartolomeo bossi 6
Rome, Italy 00154

3355391868

Liste Eventi Shanti
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio 22
Rome, Italy 00183

00393280494662

Liste Eventi Shanti
Distance: 0.9 mi Tourist Information
via di monte testaccio 22
Rome, Italy 00183

3488136158

YAV
Distance: 1.0 mi Tourist Information
via di monte testaccio
Rome, Italy 00153

3336043528

“L’universo è mutamento: la nostra vita è come la creano i nostri pensieri.” - Marco Aurelio Da questo concetto, la rinascita. La nostra Domus in una veste nuova, con sonorità dai ritmi urbani e non, che svilupperanno l'ideale di musica abbracciando il tempo, dal passato al presente. La nostra Cave come punto ristoro, valorizzando il concetto di bar come sinonimo di aggregazione, nonché spazio socio-culturale, condita da mostre fotografiche, musica live, esposizioni e market, attraversando un percorso sia storico che musicale.

Rock 'n' Shot
Distance: 1.0 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio, 69
Rome, Italy

347.1529488 - 388.3276554 - 349.1305377

Il progetto ROCK'N'SHOT nasce nel Dicembre 2011. L'idea innovativa che sta alla base del format è quella di creare un party di tendenza in grado di spezzare le solite e banali catalogazioni del divertimento "made in Rome" nel tentativo di dar vita ad una grande famiglia, ad un punto di ritrovo stabile nello svago capitolino. Al centro di tutto, la Musica; la ricerca del suono perfetto, la costante attenzione verso dj/producer emergenti, il non volersi identificare in un unico genere musicale. Dalle moderne sonorità Elettroniche, alle hit che impazzano nelle radio nazionali ed europee, o ancora alla scoperta di nuovi sotto-generi fino alla rivalutazione di artisti del passato e tormentoni mai dimenticati. ROCK'N'SHOT è un modo di vivere l'intrattenimento notturno a 360 gradi, senza discriminazioni, senza catalogazioni e soprattutto senza adattarsi agli stereotipi della "beat generation". ROCK'N'SHOT è tutto questo e non solo questo, un posto dove arte e musica si fondono, dove la costante attenzione al particolare dimenticato e l'imperativo di Divertirsi la fanno da padrone. Fisso in testa sempre e solo il solito obiettivo: lasciare alle spalle i mille problemi che la quotidianità ci riserva, staccare la spina per una sera e immergersi globalmente in una Festa dove tutto può accadere!

Exit Music Studios Roma
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via Giuseppe Giulietti n.10
Rome, Italy 00154

349 4289763

A Roma gli Exit Music Studios offrono le tecnologie audio più all’avanguardia e mettono al servizio dei musicisti la competenza di tecnici e sound engineers esperti ed affermati. Lo studio offre le strumentazioni delle migliori marche e permette di effettuare sessioni di prove con la garanzia di un suono professionale ed ambienti perfettamente insonorizzati.

coyote bar
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Roma,Via di Monte Testaccio 48/b,00153
Rome, Italy 00153

3407315632 3402412074

PLATONIC - spettacolo teatrale
Distance: 0.8 mi Tourist Information
Via G. da Castel Bolognese 31
Rome, Italy

PLATONIC è tratto da una storia vera. Parla di un uomo che lascia la sua donna perché ama un'altra. Questo può apparire impossibile. E infatti PLATONIC non è una storia vera. L'unico elemento di verità è questo: l'ALTRA non esiste. È un'idea.

Bingo Trastevere
Distance: 0.8 mi Tourist Information
Viale Trastevere, 244 A
Rome, Italy 00153

065815583

Short theatre
Distance: 0.8 mi Tourist Information
Piazza Orazio Giustiniani, 4
Rome, Italy 00153

SHORT THEATRE è un luogo e un tempo in cui ogni anno si ricompone una comunità di artisti, pubblico e operatori. Una comunità fondata sulla parola e sullo sguardo, sul contatto e la giusta distanza. Gli interventi di ognuno assumono la forma della performance, ma anche quella del laboratorio e della conversazione. Short Theatre è un’occasione di pensiero e di discorso, di esposizione di un problema e d’indagine delle sue derive. Short Theatre è il momento, insieme, della domanda e di alcune risposte, e di altre domande. Quest’anno Short Theatre ospita molti progetti che mettono il pubblico al centro del momento spettacolare: workshop con aperture pubbliche, spettacoli non-show in cui lo stesso spettatore è performer, spettacoli che per ambientazione e drammaturgia invadono il reale, lasciandosene invadere. Aumentano gli artisti internazionali e si moltiplica il numero dei paesi ospitati, grazie ancora alla complicità di network europei e Istituti culturali. La drammaturgia contemporanea segna ancora il programma, quest’anno attraversato da uno sguardo profondo sulla coreografia e le diverse posture della scena. Spettacoli, incontri, percorsi di formazione, djset e concerti, installazioni e conversazioni pubbliche: queste le forme che disegnano l’edizione di quest’anno. Short Theatre non intende rappresentare generazioni o tendenze, ma prova, ogni anno, a tessere un discorso e a raccontare un’idea della scena, realizzando un’occasione di conquista di nuovi orizzonti, ancora e sempre valicabili.