EuroZoid
Discover The Most Popular Places In Europe

B17 Illustrations, Rome | Tourist Information


Via Agostino Bertani, 17
Rome, Italy 00153

0039 (0)658 300 135

Arts and Entertainment Near B17 Illustrations

Invector Club
Distance: 1.4 mi Tourist Information
Via Tirone, 11
Rome, 00146

0632600508

Fashionbar DiscoClub
Distance: 1.4 mi Tourist Information
piazza antonio meucci 4
Rome, 00146

3356063925

Swing&soda
Distance: 1.5 mi Tourist Information
via della moletta 5
Rome, 00154

Chiesa Gesù Divino Lavoratore
Distance: 1.3 mi Tourist Information
via oderisi da gubbio
Rome, 00146

La mia poetica - Convegno e Rassegna
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Lungotevere dei Papareschi, 1
Rome, 00146

06684000314

Sentieri d’Ascolto 2011 2011 quindicesima edizione La mia poetica sulla drammaturgia italiana contemporanea curatori Franco Cordelli, Rodolfo di Giammarco, Debora Pietrobono ideazione Alessandro Berdini, Adelmo Togliani, Federico Vigorito coordinamento Organizzativo Isabella Di Cola Teatro India 4 - 6 aprile Teatroinscatola 7 - 13 aprile Nel 1996 l’ A.T.C.L organizzò il primo convegno nazionale sulla figura del drammaturgo ed oggi dopo quindici anni ripete l’esperienza cercando di fotografare il panorama attuale. L’appuntamento vuole sottolineare le zone d’ombra e di luce di questo ruolo che in Italia non ha le considerazioni dovute, senza dimenticare che in questi ultimi anni si sono affermati degli autori molto interessanti che hanno rappresentato l’Italia anche a livello europeo. Per l’ edizione 2011, il convegno, della durata di tre giorni, sarà articolato a partire dalla suddivisione degli autori ospiti nelle seguenti categorie di riferimento: ‘con il corpo, senza corpo’ Pomeriggio del 4 Aprile ‘ lingue d’Italia’ Mattina del 5 Aprile ‘narratori’ Pomeriggio del 5 Aprile ‘drammaturghi’ Mattina del 6 Aprile ‘ drammaturghi di compagnia’ Pomeriggio del 6 Aprile Nei sette giorni successivi al convegno si succederanno presso il Teatroinscatola le mise en espace tratte dalle opere vincitrici del concorso per giovani autori under 35 e under 25. Gli allestimenti di tutte le opere saranno curati da Federico Vigorito. Curatori dell’ edizione 2011 sono Franco Cordelli, Rodolfo di Giammarco e Debora Pietrobono. Partecipano ai lavori autori, critici e studiosi facenti capo a drammaturgie che hanno caratterizzato nel tempo i percorsi della scrittura teatrale, tra cui: Tiberia De Matteis, Marcantonio Lucidi, Laura Novelli, Renato Palazzi, Marco Palladini e Attilio Scarpellini. Gli atti del convegno, i testi dei giovani autori e il dvd a cura di Adelmo Togliani contenente la video documentazione del processo che porterà alla realizzazione delle mise en espace presentate al Teatroinscatola, saranno raccolti in una pubblicazione curata da Rodolfo di Giammarco, che verrà presentata dopo lo svolgimento dell’iniziativa. 4 - 6 Aprile Convegno nazionale - Indiateca Teatro India Drammaturgia: lingue, corpi, narrazioni Tre giorni dedicati alla nuova drammaturgia per indagare le strade attraverso le quali la scrittura – da segno grafico – si fa scrittura scenica – suono e azione – secondo processi di volta in volta diversi, in cui il punto di partenza non è necessariamente la pagina ma – rovesciando la logica che individua l’origine dell’atto performativo nell’atto letterario – corpi, voci, spazi. Per cercare di orientarsi in questo giardino dai sentieri biforcati, il convegno è suddiviso in sezioni che sottolineano la molteplicità delle pratiche e dei percorsi tracciati dai ventisette artisti invitati, quasi a ricostruire una mappa che nella sua parzialità delinea distanze geografiche, anagrafiche e stilistiche ma anche linee tematiche comuni. C’è chi parte dal corpo e chi da lingue antiche. C’è chi è spinto dall’impulso a narrare una storia e chi dalla narrazione si allontana come da un via non più praticabile. C’è chi rivendica la solitudine della scrittura e chi nella scrittura individua il punto di arrivo di un processo condiviso con fidati compagni di viaggio. Da tutte queste voci emerge una scena ricca, scandita da punti di tangenza e derive inconciliabili, una scena che declina il presente nella sua varia, e spesso dolente, umanità. Franco Cordelli Debora Pietrobono Lunedì 4 aprile _ ore 15.00/18.30 con il corpo, senza corpo Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari Enrico Castellani – Babilonia Teatri Pippo Delbono Roberto Latini – Fortebraccio Teatro Giovanni Guerrieri – Sacchi di Sabbia Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Attilio Scarpellini Martedì 5 aprile_ ore 10.00/13.30 lingue d’italia Mimmo Borrelli Tino Caspanello Eleonora Danco Saverio La Ruina – Scena Verticale Vincenzo Pirrotta Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Renato Palazzi 5 aprile _ ore 15.00/18.30 narratori Ascanio Celestini Davide Enia Pierpaolo Palladino Ulderico Pesce Fabrizio Saccomanno – Cantieri Teatrali Koreja Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Marcantonio Lucidi Mercoledì 6 aprile _ ore 10.00/13.30 drammaturghi Lucia Calamaro Marco Calvani Angela Demattè Stefano Massini Sergio Pierattini Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Marco Palladini 6 aprile _ ore 15.00/18.30 Drammaturghi di compagnia Riccardo Fazi – Muta Imago Chiara Lagani – Fanny & Alexander Daniela Nicolò e Enrico Casagrande – Motus Giampiero Rappa – Gloriababbi Teatro Daniele Villa - Teatro Sotterraneo Moderatore Franco Cordelli Critico testimone Laura Novelli Parteciperà a tutte le sezioni del convegno la critica teatrale Tiberia De Matteis 7 - 13 Aprile – Teatroinscatola dalle ore 19.00 alle ore 23.00 (con)test 20-35(anni) venti mise en espace di nuovi autori Venti scritture dal mondo Under 35 (quattordici testi) e Under 25 (sei testi) da mettere in corpo e in voce con strumenti di mise en espace. Per discernere i salti creativi o le somiglianze identitarie tra scriventi di generazioni contigue: venti pratiche d’autori giovani tra le centinaia di cantieri personali della parola che resistono al clima di embargo per tutto ciò che è cultura, perché non resistono alla tentazione di fare teatro. C’è l’amore nelle forme più estreme e marginali, uno casuale eppure mancato, un altro mancato e rivendicato, uno sognato ma senza impronta, uno che cresce già vecchio, uno che se ne va senza sparire mai e uno rivissuto nella distanza. Tre volte amore per i bambini, un’imprevista scoperta, un drammatico rituale e un’inversione vittima/carnefice; più un quarto affetto per il sé bambino. Due passioni da donna a donna, una umanissima e l’altra ferina. E un desiderio da ex uomo a nuova femmina. C’è la genitorialità nei suoi risvolti inesatti e criminali, quella disinteressata o subita ed estirpata con le forbici, quella improvvisata nel bisogno, e un gene in due gemelli che son rette parallele. C’è infine il tentativo comico, che si sfoga sul sesso e tocca altro. Insomma sono venti frammenti poetici e realistici di un discorso complessamente amoroso. E questo è lo scandalo del teatro, in un’epoca anaffettiva. Rodolfo di Giammarco Giovedì 7 e Lunedì 11 aprile Sala 1 ore 19.00 "My fucking love" di Giuseppe Battiato con Gianluca Enria e Babara Manzato Sala 1 ore 19.40 “Elia” di Carmela Colanin e Federica Fiorillo con Pierre Bresolin, Enrica Costantini e Valentina Marziali Sala 2 ore 20.10 "Polpo" di Serenella Martufi con Enrica Costantini Sala 1 ore 20.40 "Via dei Capocci" di Carlotta Corradi Arianna Gaudio e Teresa Micarelli Venerdì 8 e Martedì 12 aprile Sala 2 ore 19.00 “Forbici rosse” di Anita Cherubina Bianchi con Valerio Camelin Sala 1 ore 19.40 "Sete" di Anita Miotto con Paolo Ricchi Sala 2 ore 20.20 "Noi che non..." di Stella Novari con Valerio Camelin e Gianluca Enria Sala 1 ore 21.00 "Vita da comparsa" di Laura Pacelli con Enrica Costantini e Teresa Micarelli Sala 2 ore 21.40 "L' alluce" di Angela Di Maso con Pierre Bresolin, Danilo Celli, e Paolo Ricchi Sabato 9 - Mercoledì 13 aprile Sala 2 ore 19.00 “Il cambio di vocale” di Alessandra Gianotti con Barbara Manzato Sala 1 ore 19.40 "Duo" di Angelo Pavia con Gianluca Enria e Valentina Marziali Sala 2 ore 20.20 “Tutto bene” di Antonio Ianniello con Valerio Camelin e Gianluca Enria Sala 1 ore 21.00 “La famiglia" di Vincenzo Manna con Arianna Gaudio e Paolo Ricchi Sala 1 ore 21.40 “L’uomo vero” di Carolina de la Calle Casanova con Barbara Manzato e Marco Paoli Domenica 10 aprile Sala 2 ore 19.00 "Violetta" di Michele Balducci con Danilo Celli e Ilaria Falini Sala 1 ore 19.40 “Perdersi” di Maria Teresa Berardelli con Enrica Costantini, Arianna Gaudio e Barbara Manzato Sala 1 ore 20.20 "Cyclette" di Riccardo Calabrò con Valerio Camelin e Marco Paoli Sala 2 ore 21.00 "Quando vai via" di Rosalinda Conti con Valerio Camelin e Danilo Celli Sala 1 ore 21.40 "Vecchio amore” di Stella Larotonda con Valentina Marziali e Paolo Ricchi Sala 1 ore 22.00 "Incubo" di Niccolò Matcovich con Enrica Costantini e Paolo Ricchi Ideatori del progetto ‘La mia poetica’: Alessandro Berdini, Adelmo Togliani, Federico Vigorito.

OASI CLUB 2
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Via Antonio Pacinotti 3A
Rome, 00146

3409773202

SOULNEST
Distance: 1.4 mi Tourist Information
via Francesco Negri 47/49
Rome, 00154

LA SOULNEST E' UN ASSOCIAZIONE CULTURALE - NELLA NOSTRA STRUTTURA TROVERETE UNA SALA PROVE PER CANTO /CORI/SEMINARI/CASTING/TEATRO E POSTAZIONI DI LAVORO PER CREATIVI. ORGANIZZIAMO CORSI DI MUSICA (CANTO-PIANO-COMPUTER MUSIC),E SIAMO APERTI ALLA CONDIVISIONE DELLA NOSTRA STRUTTURA, SIAMO MUSICISTI, ARTISTI MA NON SOLO .....SIAMO UMANI :|D SPARGETE LA VOCE LINK: www.soulnest.net www.soundcloud.com/soulnest http://www.youtube.com/soulnest

Rock In Planet
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Via del Commercio 36
Rome, 00154

065747826

Rock In Planet è un punto d'incontro per gli amanti della musica live, per coloro che sotto i palchi ci vivono e adorano passare le serate con il naso per aria e le orecchie aperte scoprendo nuovi talenti.

Caffè Letterario
Distance: 1.3 mi Tourist Information
Via Ostiense, 95
Rome, 00154

0657302842 / 3920693460

Il Caffè Letterario, nasce dall’idea di coniugare una libreria con un caffè,come spazio di ritrovo,“luogo culturale”per dare vita a focolai di scambio di idee.

Städlin
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via Antonio Pacinotti 83
Rome, 00146

329 688 3453

Tutto iniziò a Zugo, cittadina svizzera capitale dell’omonimo cantone, negli ultimi anni del 1800 per volontà del fondatore Michael Städlin, discendente da un’antica famiglia di mugnai. Ma questa, forse, è un’altra storia. Quello che realmente ci interessa è il domani. Alle pendici del Gasometro, nell’ ex zona industriale capitolina per eccellenza, colonizzata da acciaio e ghisa e rivitalizzata dalla creatività umana più mirabile, nasce lo Städlin, il nuovo centro polifunzionale che si propone di ridisegnare la geografia intellettuale del Ponte di Ferro. Inserito sotto il livello stradale che collega Ostiense e Portuense, in un contesto ad ampio respiro sociale e fermento culturale, Städlin riversa all’interno delle sue mura la memoria storica del quartiere che lo ospita: cura del particolare, avvenirismi alcolici e non, un ricercato food menù si fondono con le migliori realtà musicali emergenti, amplificate da un sound system su misura e un’architettura minuziosa nel suo essere marcatamente underground nella quale confluiscono e confluiranno le esposizioni più perverse e seminali che l’attuale scena artistica saprà riservarci. Un ibrido di furore estetico, situazionismo e svago adatto ad ogni tipo di cervello pensante. Al suo interno troverà spazio anche lo storico Ultrasuoni, il record shop più amato della capitale che, dopo anni di cuori infranti tra i vicoli del quartiere Monti, impacchetta i suoi vinili e si trasferisce sull’altra sponda del Tevere per una nuova, emozionante avventura. Städlin, Il nuovo posto dove essere, non per forza dove farsi vedere.

I Pestimisti
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via del porto fluviale 75
Rome, 00154

Stazione Trastevere
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Piazza Flavio Biondo
Rome, 00153

Circofficina Porto Fluviale
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Via Del Porto Fluviale 12
Rome, 00154

Steamfest Roma
Distance: 1.0 mi Tourist Information
Largo Dino Frisullo
Rome, 00153

+393395859484

Milonga Garage
Distance: 1.0 mi Tourist Information
Via Panfilo Castaldi 28A
Rome, 00153

3204864188

Scuola Teatro
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via dei Conciatori, 5
Rome, 00154

06.45448982

Mjölnir Games Roma
Distance: 1.2 mi Tourist Information
Via Antonio Toscani, 82
Rome, 00152

0664001886

Teatro In Scatola
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Lungotevere degli Artigiani 12714
Rome, 00153

Mastro Titta Pub
Distance: 1.1 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio 48
Rome, 00153

+39065747420

La Tana del Bianconiglio
Distance: 1.1 mi Tourist Information
via bartolomeo bossi 6
Rome, 00154

3355391868

Ex Mattatoio - Roma
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Testaccio
Rome, 00153

Palladiana
Distance: 1.0 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio 52b
Rome, 00153

Bea Café
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Via Giano Parrasio, 15
Rome, 00152

+390645595155

Big Bang Reggae Yard
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio, 22
Rome, 00153

3932077755

Liste Eventi Shanti
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio 22
Rome, 00183

00393280494662

Liste Eventi Shanti
Distance: 0.9 mi Tourist Information
via di monte testaccio 22
Rome, 00183

3488136158

YAV
Distance: 1.0 mi Tourist Information
via di monte testaccio
Rome, 00153

3336043528

“L’universo è mutamento: la nostra vita è come la creano i nostri pensieri.” - Marco Aurelio Da questo concetto, la rinascita. La nostra Domus in una veste nuova, con sonorità dai ritmi urbani e non, che svilupperanno l'ideale di musica abbracciando il tempo, dal passato al presente. La nostra Cave come punto ristoro, valorizzando il concetto di bar come sinonimo di aggregazione, nonché spazio socio-culturale, condita da mostre fotografiche, musica live, esposizioni e market, attraversando un percorso sia storico che musicale.

Rock 'n' Shot
Distance: 1.0 mi Tourist Information
Via di Monte Testaccio, 69
Rome,

347.1529488 - 388.3276554 - 349.1305377

Il progetto ROCK'N'SHOT nasce nel Dicembre 2011. L'idea innovativa che sta alla base del format è quella di creare un party di tendenza in grado di spezzare le solite e banali catalogazioni del divertimento "made in Rome" nel tentativo di dar vita ad una grande famiglia, ad un punto di ritrovo stabile nello svago capitolino. Al centro di tutto, la Musica; la ricerca del suono perfetto, la costante attenzione verso dj/producer emergenti, il non volersi identificare in un unico genere musicale. Dalle moderne sonorità Elettroniche, alle hit che impazzano nelle radio nazionali ed europee, o ancora alla scoperta di nuovi sotto-generi fino alla rivalutazione di artisti del passato e tormentoni mai dimenticati. ROCK'N'SHOT è un modo di vivere l'intrattenimento notturno a 360 gradi, senza discriminazioni, senza catalogazioni e soprattutto senza adattarsi agli stereotipi della "beat generation". ROCK'N'SHOT è tutto questo e non solo questo, un posto dove arte e musica si fondono, dove la costante attenzione al particolare dimenticato e l'imperativo di Divertirsi la fanno da padrone. Fisso in testa sempre e solo il solito obiettivo: lasciare alle spalle i mille problemi che la quotidianità ci riserva, staccare la spina per una sera e immergersi globalmente in una Festa dove tutto può accadere!

Macro Testaccio - La Factory
Distance: 0.9 mi Tourist Information
Guglielmini, roma
Rome, 00153

Arts and Entertainment Near B17 Illustrations

Love Story casa do pagode
Distance: 0.6 mi Tourist Information
via portuense 74,75,76
Rome, Italy 00100

3387230863

Cometa Off
Distance: 0.7 mi Tourist Information
Via Luca della Robbia, 47
Rome, Italy 00153

0657284637

La Cometa Off nasce per iniziativa di Giorgio Barattolo, gestore del Teatro della Cometa, sala teatrale alle pendici del campidoglio che alla sua apertura, nel 1958, venne definita “gioiello d’arte” da Antonio Munoz. Lo spazio Off viene individuato nelle mura di un locale commerciale del cuore di testaccio che per la grande “altezza libera” risponde alle esigenze dimensionali di una sala teatrale. Sfidando ogni convenzione, l’imprenditore decide di affidare il progetto di ristruttura-zione del locale ad un giovane architetto, Fabio Tudisco, che Giorgio Barattolo aveva visto crescere in palcoscenico in qualità di direttore tecnico. Un quadro esigenziale “stringente”, focalizzato sulla polifunzionalità dello spazio e sulla “libera disposizione in pianta” dell’area destinata al pubblico: la Cometa Off doveva rispondere a questi requisiti. Sono stati raggiunti dopo 20 mesi di lavori. La polifunzionalità dello spazio è infatti la caratteristica principale della nuova sala di spettacolo. Le novantanove sedie rosso scuro possono essere disposte con grande versatilità, spostate da una parte all’altra del locale a seconda delle esigenze dell’allestimento che, se lo richiede, vedrà le sedie sparire del tutto, chiuse a cassetto e messe da parte. Di conseguenza, anche l’area riservata alla scena è mobile. Tutto si sviluppa su un unico livello, non ci sono barriere tra pubblico e artisti e la buona visibilità è garantita dalla flessibilità dei posti a sedere. Le poltrone sono sistemate su tribune telescopiche che, una volta aperte, si sviluppano a gradoni. Versatilità d’uso, quindi, unita ai requisiti fondamentali per un teatro, sia pure di piccole dimensioni: il silenzio, il buio e la struttura tecnica di un palcoscenico, oltre al comfort per il pubblico ed ovviamente il rispetto dei requisiti di legge. Nel suo progetto, Fabio Tudisco aggiunge il rispetto del contenitore storico che, seppure non di pregio (se si escludono le notevoli capriate “polonceau” in ferro forgiato), è una vera testimonianza del passato. Il suo è quindi un progetto redatto quasi esclusivamente sulla base dei requisiti funzionali, tenendo come immagine formale il locale com’era, oggi solo un po’ “velato”, opacizzato, da alcune reti in ferro con elevate prestazioni acustiche. Fondamentale, in proposito, la consulenza di un ergonomo del calibro di Enrico Moretti (Biobyte – Acustical Engeenering), uno dei maggiori esperti di acustica architettonica che annovera, tra i lavori più recenti della sua lunga carriera, interventi all’Auditorium di Milano e la collaborazione con Renzo Piano per la città della Musica di Roma. Edificato alla fine del 1800, a seguito di una convenzione tra il comune di Roma ed alcuni privati, in un periodo storico in cui, per il quartiere Testaccio, era prevista una destinazione “industriale” (poi sfumata), il locale era in origine destinato ad una esposizione e vendita di macchine agricole, unitamente al corpo attiguo che oggi ospita un supermercato. La struttura esistente non ha subito alcuna modificazione rispetto all’originale (a parte la sostituzione, avvenuta chissà quando, dell’assito in legno del tetto, che non è ipotizzabile sia durato più di cent’anni) e presenta le capriate "Polonceau” artigianali in ferro forgiato a sostegno della copertura, bella testimonianza dell’ardire tecnico dell’epoca.

Teatro Antigone
Distance: 0.6 mi Tourist Information
Via Amerigo Vespucci 42
Rome, Italy 00153

065755957

Il TEATRO ANTIGONE è un piccolo suggestivo teatro nato nel 2010 su progetto di Riccardo Greco, Renato Greco e Bianca Silverio Si trova nella zona di Testaccio ed è facilmente raggiungibile con mezzi pubblici e privati; nelle vicinanze, su Lungotevere Testaccio, esiste comunque una grande possibilità di parcheggiare gratuitamente L'accoglienza cordiale, l' atmosfera, e la sua particolare struttura architettonica fanno del Teatro Antigone un luogo ideale per un evento di classe. Il Teatro può essere messo a disposizione per tutti coloro che vogliono utilizzarlo per: spettacoli di prosa, spettacoli coreutici e musicali, seminari, conferenze, presentazioni di libri, dischi e simili, laboratori teatrali e di danza, lezioni di yoga, di fitness e altre attività.

Casa Dominici Roma
Distance: 0.5 mi Tourist Information
Romolo Gessi 1, C4
Rome, Italy 00153

0600000

MOONLIGHT CAFE'
Distance: 0.6 mi Tourist Information
VIA MARMORATA 157
Rome, Italy 00153

06 45 55 52 15

Iniziamo a descrivere questo viaggio con la sicurezza che con il MOONLIGHT CAFÈ troverai quell’amico che forse stai cercando da tanto tempo, infatti potrai stare con lui dalle 06.00 di mattina alle 02.00 di notte, sempre con la simpatia, l’eleganza, il divertimento e la fantasia che lo contraddistingue. L’impatto più grande lo si può trovare immediatamente nella forte presenza carismatica che sono in grado di dare i due proprietari Fabio e Mario, due ragazzi che ti mettono a proprio agio in tutte le situazioni. La loro idea nasce dall’intenzione di garantire a clienti e amici, in tutti gli orari a cui le varie attività professionali li sottopongono, la possibilità di poter usufruire di un posto dove prendersi una pausa, mangiare qualcosa di buono, accompagnato da bevande selezionate e rilassandosi con della buona musica. INTERNET E se proprio dovete comunque lavorare, portatevi il computer, con la connessione Wireless senza limiti, potrete unire l’utile al dilettevole, collegandovi da ogni punto in cui vi posizionerete, dentro e fuori. L’ambiente è caldo con la forte predominanza del colore arancio accompagnato dall’acciaio che unisce la classicità, all’eleganza, all’innovazione. Entrando si ha la sensazione di trovarsi in un posto dove si avrà la possibilità di stupirsi continuamente, rimanendo sempre con la sensazione di protezione e di familiarità che solo le mura casalinghe sanno dare. LA MUSICA La musica è diffusa in tutte e due i piani di cui dispone il locale, esaltata da enormi televisori al plasma in ogni angolo, con la possibilità di separare la sala superiore da quella inferiore, completamente insonorizzata, dove è possibile organizzare delle feste, dei concerti, degli eventi speciali, potendo selezionare il tipo di musica che più si gradisce. LE PROPOSTE Nel cuore di Roma a Testaccio il MOONLIGHT CAFÈ si propone in due diverse situazioni, quella diurna e quella serale/notturna. IL GIORNO Per quello che riguarda le ore diurne, possiamo trovare tutte le caratteristiche della caffetteria come caffè, cappuccini, cioccolate e altre specialità oltre ad un’ampia scelta di cornetti, paste e tante varietà di dolci. La degustazione può avvenire classicamente al banco, ma con la possibilità di potersi sedere nell’ampio spazio all’aperto che precede l’entrata al locale oppure nelle sale interne. Una nutrita équipe è a disposizione per tutte le esigenze per iniziare la giornata nel migliore dei modi. Un’atmosfera allegra e disinvolta ci accompagna fino al momento della pausa pranzo dove è possibile accontentare qualsiasi tipo di palato, dal classico al raffinato, dal pasto frugale come può essere un tramezzino o un panino al pranzo vero proprio composto da primo, secondo, contorno, frutta. Il menù offre specialità gastronomiche come antipasti composti tra l’altro anche da salumi e formaggi ricercati e sfiziosi, primi caldi, secondi con carni rosse e bianche, contorni classici fino ad arrivare ad ogni tipo di insalate dai particolari nomi che richiamano appunto il nome del locale, potrai quindi gustare un “Cape Canaveral”, un “Neil Armstrong come un’”Eclissi”. Ma se sei veramente dai gusti difficili ed incontentabile hai la possibilità di inventare il tuo panino o la tua insalata, scegliendo te stesso gli ingredienti. Si prosegue nel pomeriggio con le stesse caratteristiche del mattino sempre alla ricerca di attimi di pace e tranquillità per smaltire un po’ di stress a cui siamo continuamente sottoposti. LA NOTTE Continuando a giocare con il nome del locale, ecco che con l’avvicinarsi delle ore serali, come un Lupo Mannaro alla presenza della luna piena, il MOONLIGHT CAFÈ si trasforma proponendosi come leadership nella nuova tendenza che sta prendendo piede nella nostra città sotto gli influssi delle regioni settentrionali, l’aperitivo. Il bancone magicamente assume nuove caratteristiche magistralmente orchestrate dai barman per proporti, in un atmosfera resa ancora più intima, un buffet a dir poco strepitoso con ogni tipo di specialità alimentare ad un prezzo concorrenziale ed ineguagliabile. Vedrai creare il tuo cocktail preferito sotto i tuoi occhi, anche qui in grado di soddisfare qualsiasi tipo di esigenza, dal meno esperto al più sofisticato, servito con simpatia e maestria. Logicamente puoi restare anche per la cena potendo usufruire di tutte le gastronomie del giorno, sempre che dopo l’aperitivo a buffet avrai ancora fame. E come dice il proverbio, “Dio li fa e poi li accoppia”, il Cockatil Bar impreziosito da un menù ricercatissimo che varia dai distillati e whisky alle grappe e gli amari per un centinaio di etichette veramente sublimi e sopraffine, ha come compagno il Wine bar con un menù completissimo di vini bianchi e rossi di media e grande struttura al vino da dessert concludendo con champagne e spumanti. Insomma per concludere segnatevi questo nome perche il MOONLIGHT CAFÈ è assolutamente il locale che mancava a Roma di cui vi innamorerete a prima vista e che ricordiamo potremo trovare sempre in un qualsiasi orario per tenerci compagnia e per trascorre momenti felici con i nostri amici, infatti per citare il grande Vasco Rossi, “Se c’è qualcosa che non ti va… Dillo alla Luna…”. E visto che siamo in vena di citazioni ci fu qualcuno che disse “Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l’umanità”. E noi non dobbiamo andare così lontano. Tipo di privacy: Aperto: i contenuti sono visibili a tutti.

Teatro Vascello
Distance: 0.5 mi Tourist Information
via Giacinto Carini, 78
Rome, Italy 00152

06 5881021

Il Teatro Vascello, situato nel cuore di Monteverde vecchio, nasce nel 1989 dalla ristrutturazione del Cinema Vascello, costruito nel 1946. E’ una struttura polivalente che permette il più ampio uso di soluzioni sceniche, teatro a "pianta centrale", "circolare", "a più piani", "all'italiana", con una gradinata per il pubblico di 400 posti. Il Vascello propone al pubblico tantissime alternative: prosa, spettacoli d’innovazione e sperimentali, rassegne di nuovo cinema, di musica etnica e di arte contemporanea. Aperto alla sperimentazione, si propone dunque come vetrina di esperienze artistiche che non trovano spazio nelle strutture più istituzionali o nei teatri tradizionali. Viene anche rappresentato un congruo numero di spettacoli per bambini, (sia ospitalità che produzione) dando vita così ad una stagione teatrale parallela che coinvolge anche le scuole. E' altresì funzionante una biblioteca/videoteca specializzata, con i documenti raccolti da Giancarlo Nanni, Manuela Kustermann e dalla compagnia La Fabbrica dell'Attore in oltre 40 anni di attività: consultabili più di tremila libri, riviste, copioni, testi teatrali e lo storico archivio video del Teatro Vascello. La direzione artistica del Teatro Vascello e della compagnia La Fabbrica dell'Attore - Teatro Stabile d'Innovazione è affidata a Manuela Kustermann.

Teatro Argot Studio
Distance: 0.1 mi Tourist Information
via Natale del Grande 27 (Trastevere)
Rome, Italy 00153

tel | fax 06.5898111 | mobile 3929281031

ARGOT_ La felicità è una cosa semplice Stagione 2016-2017

CASA Delle Culture ROMA
Distance: 0.3 mi Tourist Information
VIA SAN CRISOGONO 45
Rome, Italy 00153

0658333253

La Casa delle Culture di Roma impronta la sua attività e le sue modalità associative all’esperienza della Casa della Cultura , nata nel 1962, e alla sua successiva modificazione in Casa delle culture a partire dal 1993. Esperienze che nel corso degli anni , pur mantenendo le originarie peculiarità , hanno cercato di modellarsi e interpretare i mutamenti intervenuti nel campo vasto delle culture delle sinistra, politica e sociale, nel rapporto fra intellettualità e impegno civile. Con la stessa denominazione di Casa delle Culture, assunta nel 1993, si è voluto sottolineare sin da allora il carattere plurale dell’associazione come “luogo” aperto al confronto, al dialogo e alla contaminazione fra culture ed esperienze soggettive e collettive diverse. Tutto ciò per contribuire attraverso le sue attività a far crescere un punto di vista critico rispetto ai modelli liberisti e ai fenomeni della globalizzazione. Per contribuire a una consapevole partecipazione alla vita pubblica e allo sviluppo di una democrazia per e di tutti , in particolare per i soggetti più deboli. L’attività della Casa delle Culture è fondata principalmente sul volontariato e sull’autofinanziamento. Le fonti del sostegno economico all’associazioni sono: le quote associative ; le sottoscrizioni ; le attività teatrali ; l’ospitalità prestata a partiti, associazioni, movimenti, case editrici, ecc Presentazione di libri, convegni, proiezioni, teatro, assemblee cittadine, riunioni politiche, laboratori ecc animano da quasi vent'anni la sede di via San Crisogono.

Hara Holisticartsacademy
Distance: 0.5 mi Tourist Information
via dei Salumi, 51
Rome, Italy 00153

06.5806335

HARA Holistic Arts Academy Accademia di Arti Olistiche Arte e Benessere creativo...e tanto altro nel cuore di Roma! Veniteci a trovare siete i benvenuti! Via dei Salumi 51 Trastevere HARA Holistic Arts Academy Hara, Holistic Arts Academy è un’oasi nel cuore della Città di Roma dove è possibile attraverso il suo lavoro basato sull'arte, la creatività, la medicina olistica, la meditazione e la scienza, rigenerare se stessi e diventare artefici dello sviluppo di un nuovo "ecosistema” di crescita planetaria; un laboratorio orientato allo sviluppo della creatività e delle potenzialità umane, alla evoluzione della mente e dello spirito, all’arte contemporanea come la pittura, la musica, le arti visive, il cinema, il teatro e alla nuova visione olistica del mondo, come unità tra scienza, arte e spiritualità. Attività principali che si svolgono presso l’HARA Eventi multimediali: Video-Art, Mostre, Video Conferenze, Convegni, Performance–Art, Spettacoli, Concerti, Cineclub. Laboratori e stage: Fire Breathing, Teatro, Healing Sound, Linguaggio del Segno e del Colore, Pittura Terapeutica, Arte Orafa, (oreficeria alchemica), Danzaterapia, Cinema, Trucco. Seminari: Omeopatia, Aura Soma, Penna luminosa, Feng Shui, Shamanic Body Integration, Hara Healing e Hara Yoga, Costellazioni Familiari, la Via del Mandala, il Potere delle Pietre e dei Cristalli di Quarzo, Healing Dance, Meditazioni, Esercizi di Rilassamento e di Rigenerazione. Conferenze: Scienza Quantistica, il Vero Mondo dei Maya, Arte Contemporanea, Cinema, Teatro, Arte e Meditazione. Visite e Sessioni individuali: Omeopatia, Osteopatia, Numerologia, Aura Soma, Penna luminosa, Hara Healing, Cromoterapia e Aromaterapia, Gioiello Personalizzato, Healing Sound, Ritratto ad Personam, Fast English, Massaggi. Attività a cadenza settimanale: "Open Space", Cineclub, Danzaterapia, Yoga, Pilates, Analisi di Film, Tai Chi Chuan, Danza del Ventre, Canto, Meditazioni Varie, Eventi, Proiezioni e Presentazioni. Per partecipare alle attività è richiesta l'iscrizione alla Ass.ne “Hara”. L’Associazione “Hara” mette in funzione una serie di attività creative e olistiche che sono parte di un unico programma nel quale è possibile interagire con tutte le materie presenti. INOLTRE è possibile prenotare ed usufruire degli spazi dell'HARA per Eventi, Conferenze, Corsi settimanali, Seminari, Presentazioni, Casting ecc. a prezzi molto speciali!

Teatro La Comunità
Distance: 0.3 mi Tourist Information
Via Giggi Zanazzo, 1
Rome, Italy 00153

06 581 7413

Il Teatro la Comunità nasce nel 1972 ed è sempre stato legato alla attività artistica di Giancarlo Sepe che in questo spazio ha realizzato gran parte della sua ricerca teatrale. Tra gli spettacoli di maggior successo possiamo ricordare Zio Vania, Accademia Ackermann, In Albis, Casa di bambola, Salomè, Vienna, Iliade, Cine H, Favole di Oscar Wilde ed altri che coprono un periodo d’attività trentennale. Lo spazio ha ospitato artisti di diverse discipline e nazionalità e numerose rassegne. contatti: Teatro La Comunità Via Giggi Zanazzo 1 - 00153 Roma - Italy P.IVA: 07870841009 C.F.: 07870841009 Tel: 065817413 [email protected] Ufficio Stampa: [email protected]

Coffee Pot Trastevere
Distance: 0.3 mi Tourist Information
Via del Politeama 12
Rome, Italy 00153

3472820618

Panzerotto espresso
Distance: 0.3 mi Tourist Information
trilussa village
Rome, Italy 00100

3929887300

Exit bar
Distance: 0.3 mi Tourist Information
via della scala 28
Rome, Italy 00153

065885895

EXIT BAR PUB & GALLERY Downtown Rome, in the heart of Trastevere, an Italian style “Public house” to inspire your imagination. A unique site where you can relax in our charming lounges, enjoying the finest drinks or the Caffé Espresso and, why not, tasting a nice supper.

Circolo Coda di Gallo - Associazione Culturale il Pellegrino
Distance: 0.6 mi Tourist Information
Via del Pellegrino, 13 - CAMPO DE' FIORI
Rome, Italy 00186

3396143590 ; 0664011450

Associazione Culturale il Pellegrino "Circolo Coda di Gallo" è il circolo del cocktail a Roma. Nasce dal desiderio di migliorare l'intrattenimento nella capitale, miscelandolo con una buona dose di cultura e tanta allegria. Affinare il palato , ascoltare buona musica , fare incontri interessanti o sconnettere la mente per qualche ora sono solo alcuni dei vantaggi che offre questo bizzarro Circolo; promotore della nascita di un movimento d'indipendenza culturale. Un circolo frequentato da musicisti, attori , pittori , fotografi , stilisti ,informatici , filosofi. Hanno scelto il motto : "since 2020 " perchè sono convinti che dall'attuale decadimento culturale, in cui lentamente sprofonda la generazione under30, non si possa far altro che risalire, e si impegnano ad introdurre coetanei e Non, in questa nuova epoca ( il 2020 ) di rinascita socio-culturale, creando connessioni e pretesti per conoscersi ma soprattutto Condividere. Lo scenario di questa nuova realtà è del tutto suggestivo, perchè posizionato in un rione denso di storia , alle spalle di Campo dè fiori; un basement a cui si accede dal portone di un palazzo residenziale, scendendo le scale si scopre un'antica cripta romana progettata ed arredata in uno stile unico in cui si esprimono: influenze industriali , post-moderne e vintage contemporaneamente. Proprio per questo motivo il risultato di tutto questo ne rende complessa la sua descrizione, donando un'atmosfera magica all'ambiente suggestionando chiunque ne entri in contatto. MANIFESTO : Il progetto Circolo Coda diGallo è un punto di partenza. Per metterci in contatto ed iniziare finalmente ad ascoltare, comunicare, condividere ed incontrarsi non solo sul web ma anche dal vivo; dandovi e dandoci la possibilità di dibattere i temi più disparati trattandoli senza filtri nè distanze, gli uni di fronte agli altri in un continuo scambio di idee , opinioni e informazioni lontane da qualunque forma di pregiudizio. Se ci siamo incontrati in questa pagina è perché ognuno di noi, in un certo qual modo, ha avuto il sentore che quel che da sempre ci raccontano sul mondo non sia del tutto vero . Guardiamoci nel nostro insieme e riconosciamoci principalmente come esseri ecosofici, artistici, musicali e filosofici. Siamo fermamente convinti che l'umanità non stia vivendo un cambio d’epoca bensì IN un’epoca che cambia ( a prescindere dalla nostra volontà ) Oggi più che mai nasce l'esigenza di un “lubrificante sociale” , per questa generazione che vedrà fiorire gli anni ’20 del ventunesimo secolo. Questa è la nascita di una PRIMA VERA CULTURALE . Di un movimento prorompente , visionario e avanguardista … ma gentile. L’arte affiancata al “buon bere” ci aiuterà ad abbattere le barriere del passato e del futuro per dare spazio ad una nuova generazione , quella del presente, quella del “Qui ed Ora “ . Cari soci ed amici dopo esserci presentati vorremmo lasciarVi con un paio di domande su cui riflettere: Se l'obiettivo della vita è vivere, noi cosa stiamo facendo? Perché vogliamo continuare a renderci questa esperienza così faticosa? Convivere conviene! Vivere è incontrarsi.